Maltempo in Sicilia, weekend instabile: intensi temporali previsti per sabato :ilSicilia.it

le previsioni meteorologiche nell'Isola

Maltempo in Sicilia, weekend instabile: intensi temporali previsti per sabato

di
10 Settembre 2021

Le previsioni meteorologiche in Sicilia destano qualche preoccupazione: vortice depressionario in azione nel weekend, in particolare si annuncia instabilità già da venerdì pomeriggio, sabato rovesci e temporali localmente intensi su diverse zone dell’Isola.

La saccatura presente sui Balcani, che ha mantenuto nei giorni scorsi condizioni di instabilità sparsa, è ormai in allontanamento verso levante favorendo un temporaneo ritorno della stabilità atmosferica. A partire da domani, però, assisteremo a un progressivo cambiamento del tempo che si concretizzerà nel weekend, caratterizzando soprattutto la giornata di sabato 11, ma con strascichi instabili fino a domenica.

Ecco l’analisi fornita dall’Associazione MeteoPalermo Onlus, l’organizzazione non profit di appassionati di meteorologia che opera nel settore della tutela ambientale e dello studio del clima palermitano e siciliano, secondo cui già in queste ore, grazie a un indebolimento dell’anticiclone sul Mediterraneo, una nuova saccatura si muove dalla penisola iberica verso est, inserendosi tra le Baleari e la Sardegna dove sta favorendo una ciclogenesi.

La 1° fase: prevede che nel corso di venerdì il vortice depressionario muoverà verso la Sardegna, dove si concentrerà il maltempo, ma contestualmente assisteremo in giornata a un aumento dell’instabilità diurna sui settori occidentali e tirrenici della Sicilia.
La 2° fase: successivamente, l’insidioso vortice traslerà sul basso Tirreno nel corso di sabato, provocando un marcato aumento dell’instabilità in giornata su molte zone della Sicilia, oltre a un deciso rinforzo della ventilazione attorno all’area depressionaria.
Infine, la circolazione depressionaria dovrebbe attraversare la regione per allontanarsi sullo Ionio nel corso di domenica, con residue condizioni di instabilità sull’isola.

L’evoluzione del peggioramento dipenderà ovviamente in gran parte dalla reale traiettoria del vortice depressionario, che condizionerà la localizzazione dei fenomeni (difficile allo stato attuale).

Nella giornata di venerdì 10, gli effetti della ciclogenesi a ovest della Sardegna inizieranno a manifestarsi anche sulla Sicilia, con possibili temporali al largo delle coste trapanesi e un progressivo aumento dell’instabilità pomeridiana. Nella seconda parte di giornata da non escludere dei rovesci sparsi o temporali su trapanese, palermitano, versanti tirrenici e centro-settentrionali.
Sabato 11, invece, il vortice si approfondirà tra la Sardegna e la Sicilia provocando un peggioramento del tempo su molte zone. Rovesci e temporali sparsi potranno interessare dalla mattina soprattutto i settori occidentali (trapanese/agrigentino) e il palermitano, con fenomeni eventualmente anche intensi ma di difficile localizzazione. Sui settori orientali, la presenza di un flusso sciroccale potrebbe alimentare nel pomeriggio/sera lo sviluppo di violenti temporali (anche stazionari) lungo la fascia ionica e sul messinese.

Con l’avvicinamento del minimo depressionario, in giornata è atteso un netto aumento della ventilazione, dapprima di Libeccio e poi di Ponente/Maestrale, con raffiche anche oltre 50/60 km/h che provocheranno entro sera un sensibile aumento del moto ondoso.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin