Maltempo nel Messinese, Musumeci: al via la conta dei danni, possibile stato di calamità :ilSicilia.it
Messina

In attesa del vertice di mercoledì

Maltempo nel Messinese, Musumeci: al via la conta dei danni, possibile stato di calamità

di
9 Agosto 2020

In attesa del vertice convocato per mercoledi’ pomeriggio a Palermo, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha dato disposizione al capo della Protezione civile regionale Salvo Cocina di avviare una prima verifica dei danni nelle zone del Messinese colpite ieri dal maltempo. L’obiettivo del governatore e’ quello di avere gli “atti sufficienti” per deliberare in Giunta, entro pochi giorni, la proclamazione dello stato di calamita’ e richiedere al governo centrale il riconoscimento dello stato di emergenza nei Comuni colpiti. Intanto, a Terme Vigliatore e nel lungomare di Barcellona Pozzo di Gotto, il governo regionale ha inviato dieci funzionari della Protezione civile coordinati dall’ingegnere Bruno Manfre’ e cinquanta volontari con idrovore per rimuovere l’acqua, specie dai cantinati, e Gruppi per il lavaggio delle strade e rimozione del fango. Impegnati sullo stesso fronte anche i vigili del fuoco, gli operai e i volontari dei Comuni. “Stiamo raccomandando ai sindaci di individuare le cause a monte e non solo gli effetti a valle altrimenti saremmo al punto di partenza”, sottolinea Musumeci a proposito della riunione tecnica per predisporre un Piano di interventi sulle infrastrutture idriche e fognarie dei centri piu’ colpiti.

© Riproduzione Riservata
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.