13 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 20.09
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

dopo il temporale di stanotte

Maltempo, voragini nell’asfalto e automobilisti in panne nel Palermitano

17 novembre 2018

Nuovi danni e disagi per il maltempo, ieri sera, tra Palermo e provincia: allagamenti e voragini nell’asfalto. Nel capoluogo, gravi i danni subiti da abitazioni, strade ed esercizi commerciali: il ristorante “la Fattoria” è stato letteralmente inondato.

A Monreale, in via Corpo di guardia, il torrente cosiddetto “Vadduneddu”, normalmente di piccola portata, è esondato. Il tubo che contiene le acque e che passa sotto la strada si è spezzato: è stato trascinato per diversi metri, portando con sé il materiale di sostegno della strada, il manto stradale è franato mostrando una voragine. I vigili del fuoco, la protezione civile e i carabinieri sono intervenuti e hanno deciso di chiudere la strada.

Le auto dei residenti, infatti, non possono più uscire, e si è reso necessario attraversare a piedi il tratto di strada interdetto, sotto il cui manto si intravede il vuoto. Le acque hanno inondato anche alcune ville più a valle, in via Aquino Molara, sempre nel territorio di Monreale. Acqua e fango sono entrate nelle abitazioni.  

Nel parcheggio della sala ricevimenti “Villa Riis” l’acqua ha raggiunto i 50 centimetri di altezza, un’automobile in sosta nel parcheggio del condominio adiacente è stata travolta e trascinata nel torrente. Difficoltà anche per gli automobilisti che si sono trovati a guidare in circonvallazione.

Registrati dei piccoli smottamenti vicino ad una palazzina in via Pietro Novelli, dove i volontari della protezione civile hanno transennato l’area. Strade allagate e garage e pian terreni invasi dall’acqua in via stradale vicinale Badame.

Ad Altavilla Milicia, invece, un automobilista è rimasto impantanato ed è stato soccorso dai vigili del fuoco.

 

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Radiografia, Tac e Pet: tra nuove tecnologie e ars medica

L’attuale presidente della Società Italiana di Radiologia Medica, professore Roberto Grassi, ha dichiarato un po' di tempo fa che "Abbiamo bisogno di clinici che facciano i clinici, di medici che facciano i medici, perché in gioco non c’è solo spreco di risorse, ma anche la sicurezza dei pazienti, che devono essere esposti a radiazioni ionizzanti solo se veramente necessario".
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Abbiamo molto da imparare

“Nzu”! Suono quasi gutturale che usciva con una smorfia da chi quasi a significarvi che “nenti sacciu e nenti sapia” voleva chiudere al nascere qualunque tipo di conversazione e tu sapevi che anche se ti fossi perso era certamente giunto in Sicilia.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.