Maltrattavano ed estorcevano denaro alla madre invalida, in manette due fratelli di Palermo :ilSicilia.it
Palermo

le indagini della polizia

Maltrattavano ed estorcevano denaro alla madre invalida, in manette due fratelli di Palermo

di
19 Ottobre 2019

La Polizia di Stato, in esecuzione di un provvedimento di Custodia Cautelare in Carcere emesso dal GIP del Tribunale di Palermo, ha tratto in arresto i due giovani fratelli C.T. e C.M., rispettivamente di anni 21 e 19, responsabili dei reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione aggravata.

A svolgere le indagini sull’accaduto i poliziotti del Commissariato di P.S. “Zisa-Borgo Nuovo”, a seguito di una complessa attività di indagini sviluppata e conclusa in un breve volgere di tempo.

L’attività investigativa ha avuto origine dalla denuncia da parte della madre invalida, vittima per diversi anni delle vessazioni dei due giovani figli: continue estorsioni di denaro, minacce gravi, ingiurie e danneggiamenti.

La donna era stata costretta ad acconsentire a qualsiasi richiesta dei due giovani che, per procurarsi da bere o da “fumare”, erano soliti approfittare di lei, soggiogandola e maltrattandola. In un’occasione l’hanno persino svegliata nel cuore della notte per farsi accompagnare in una rosticceria del centro per consumare del cibo e, una volta ottenuto da lei il preteso “contributo” economico per pagare quanto acquistato, l’hanno lasciata per strada, costringendola a tornare da sola a casa.

La signora è stata anche costretta per un periodo a trasferirsi in un altro appartamento, a causa delle continue angherie dei due figli che, per recuperare denaro, si erano spinti addirittura fino a vendere gli elettrodomestici e i monili presenti nella casa di famiglia.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.