Mancato rinnovo della “Liberty Card” ai pendolari delle Eolie :ilSicilia.it

la dichiarazione

Mancato rinnovo della “Liberty Card” per le Eolie, Galluzzo: “Problema che riguarda centinaia di pendolari”

di
7 Gennaio 2021

La Liberty Lines, società di navigazione che con i suoi mezzi garantisce lo spostamento marittimo da e per le isole Eolie, dai porti di Messina e Milazzo, con l’arrivo del 2021 non concederà più la “Liberty Card“, cioè la tariffa agevolata che consente di pagare la stessa somma scontata che è prerogativa dei residenti delle isole Eolie, ai pendolari che quotidianamente si spostano per lavoro a Lipari ed in tutte le altre isole dell’arcipelago.

Su questa vicenda che vedrà esborsi onerosi a quanti devono lavorare ad esempio all’ospedale di Lipari, interviene il deputato regionale di DiventeràBellissima e presidente dell’intergruppo all’Ars “Continuità territoriale e sviluppo per le infrastrutture”, Pino Galluzzo: “È un problema cogente che riguarda centinaia di pendolari tra cui tanti medici e docenti che si vedranno privati della possibilità di transitare sui mezzi della Liberty Lines allo stesso costo dei biglietti degli scorsi anni ed ai quali veniva applicata la stessa tariffa dei residenti. Mi sembra proprio un’ingiustizia“.

Certo è pur vero che hanno loro proposto in sostituzione, un abbonamento agevolato- continua Galluzzo- che hanno denominato “Liberty Express”, ma ovviamente non è la stessa cosa. Ricevo dunque le molte segnalazioni di coloro i quali da oggi per recarsi al lavoro alle Eolie, dovranno mettere in conto un bel po’ di euro per le spese di trasporto che ridurranno inevitabilmente i loro stipendi. Mi farò dunque subito tramite con l’Assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità, Marco Falcone, per risolvere al più presto questo problema. Tra l’altro non capisco perché la tariffa agevolata parificata ai residenti sia stata mantenuta agli appartenenti alle forze dell’ordine ma solo a loro“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin