Manifesta 12: ecco i progetti selezionati per il programma "5x5x5" :ilSicilia.it
Palermo

Tra gli eventi collaterali

Manifesta 12: ecco i progetti selezionati per il programma “5x5x5”

di
5 Aprile 2018

Il programma 5x5x5, ulteriore costola di Manifesta 12, la Biennale nomade di arte contemporanea, e parallelo agli Eventi Collaterali, prevede l’ulteriore selezione di 5 artisti, 5 gallerie e 5 scuole con l’intento di realizzare progetti multidisciplinari e workshop di ricerca e di produzione culturale in collaborazione con realtà locali, che nella maggior parte dei casi hanno un legame profondo con il significato di comunità e multiculturalismo.

A ciò si aggiunge la partecipazione di collettivi internazionali di giovani artisti, sinergie tra Università, come l’Accademia di Belle Arti di Brera, l’Accademia di Belle Arti e la Scuola Politecnica di Palermo, e di prestigiose realtà accademiche internazionali come il Doha Institute for Graduate Studies del Qatar o l’École Spéciale d’Architecture di Parigi.

I promotori dei progetti selezionati sono così distribuiti geograficamente: il 13% dalla Sicilia, tra cui l’Accademia di Belle Arti di Palermo, la Scuola Politecnica e tra gli artisti Marcello Maloberti (Circus); il 27% dall’Italia; il 40% dall’Europa e il 20% da altri paesi.

I criteri riscontrati nell’ambito della selezione che hanno portato alla lista definitiva sono stati quelli utilizzati anche per le altre sezioni, tra cui: qualità del progetto in linea con gli standard di Manifesta; realizzazione del progetto in stretta collaborazione con la scena dell’arte locale o che comunque coinvolga professionisti, organizzazioni e studenti; chiarezza delle risorse finanziarie necessarie alla sua concreta realizzazione e alla sua fattibilità.

Manifesta 12 è uno degli eventi di punta di Palermo Capitale Italiana della Cultura e si svolgerà in città dal 16 giugno al 4 novembre.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin