Manifesta 12: ultimo appuntamento con la video arte del duo Masbedo :ilSicilia.it
Palermo

Proporranno la performance Kite

Manifesta 12: ultimo appuntamento con la video arte del duo Masbedo

25 Ottobre 2018

Dopo il successo riscontrato con l’installazione all’Archivio di Stato di Palermo intitolata “Protocol 90/6“, divenuta simbolo della biennale Manifesta 12, ispirata alle vicende umane e professionali del regista Vittorio De Seta, e la video-performance “Terra di Nessuno“, il duo artistico Masbedo chiude il suo passaggio a Palermo, giovedì 25 ottobre al Teatro Garibaldi,  con “Kite”.

Realizzata in collaborazione con Davide Tomat e GUP Alcaro, costituisce il terzo appuntamento del progetto esposto nella sede di Palazzo Costantino fruibile fino al 4 novembre, data di chiusura della Biennale.

Kite, video-audio performance, è liberamente tratta dal soggetto cinematografico inedito scritto da Michelangelo Antonioni e Tonino Guerra, L’Aquilone, concepito negli anni Ottanta ma mai effettivamente realizzato.

I Masbedo, duo artistico composto da Nicolò Massazza e Iacopo Bedogni, ne hanno acquisito i diritti per la riproduzione esclusiva in forma di video o film d’artista.

Protagonista del primo capitolo della sceneggiatura è una poderosa tempesta, che sopraggiunge all’improvviso in un luogo indefinito, quasi metafisico, travolgendo con violenza un gruppo di bambini colti nel momento del gioco con aquiloni colorati.

Nella cornice del Teatro Garibaldi gli artisti ricreeranno la suggestione della tempesta a più dimensioni, grazie all’interazione tra le atmosfere musicali realizzate per l’occasione da Davide Tomat e GUP Alcaro, musicisti torinesi fondatori di Superbudda, le riprese video filmate dagli artisti nei pressi dell’Etna e la percezione fisica ottenuta grazie all’energia di due ventilatori cinematografici di grandi dimensioni, posizionati sulla scena come oggetti scultorei, che si muovono simultaneamente con immagini e suoni.

La performance renderà la tempesta in chiave contemporanea, coinvolgendo gli spettatori partecipi di un racconto onirico, di forte impatto sia fisico che emotivo.

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.