Mannino (Cgil): "Patto coi Comuni per promuovere lo sviluppo locale" :ilSicilia.it

Le dichiarazioni

Mannino (Cgil): “Patto coi Comuni per promuovere lo sviluppo locale”

di
27 Dicembre 2019

“Un patto istituzionale con la partecipazione anche delle parti sociali per aiutare i Comuni a uscire dalle secche della crisi, sostenendoli non solo come soggetti erogatori di servizi ma anche come motori dello sviluppo dal basso”: è la richiesta che parte da Alfio Mannino, segretario generale della Cgil Sicilia, intervenuto oggi all’assemblea dell’Anci.

Mannino ha anche chiesto “certezze normative, per evitare, ad esempio, conflitti come quello tra norme nazionali e regionali che impediscono ai comuni la stabilizzazione dei precari”.

“I Comuni –ha sostenuto – hanno subito tagli in questi anni che ne hanno messo a rischio la tenuta economica e con essa l’occupazione e i servizi alla collettività. Ritengo che invece a essi debba andare il massimo del sostegno, anche sotto il profilo del supporto alla progettazione e dell’assistenza tecnica, che deve venire dalla Regione, e per potere utilizzare i fondi strutturali, affinché gli innumerevoli strumenti di programmazione negoziata esistenti, a partire dalle Snai (Strategia Nazionale Aree Interne), possano dare il massimo dei frutti”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin