Manovra, da Roma lo stop al commissario per le strade provinciali in Sicilia :ilSicilia.it

la presidenza del senato

Manovra, da Roma lo stop al commissario per le strade provinciali in Sicilia

di
16 Dicembre 2019

La norma che dovrebbe introdurre il commissario straordinario per le strade provinciali in Sicilia, le assunzioni nelle Province, alcune modifiche allo Sblocca Italia sono state dichiarate inammissibili per estraneità di materia dalla Presidenza del Senato.  La fumata bianca su Gianluca Ievolella, provveditore alle Opere pubbliche di Sicilia e Calabria il cui nome era stato avanzato dalla Regione, dunque, rischia dinon arrivare mai.

Le strade in Sicilia per 17mila chilometri sono delle Province e per 3.700 chilometri dello Stato. La Regione mai avuto competenza in materia di viabilità, noi abbiamo messo a disposizione 200 milioni di euro per intervenire su qualche strada, ma non abbiamo il personale tecnico e i progetti, né le Province sono in condizioni di poterli fare”. Lo ha detto il governatore siciliano, Nello Musumeci, aggiungendo: “Intervenga lo Stato, si nomini un commissario straordinario al posto delle nove Province, si portino risorse aggiuntive, ma le strade provinciali nell’Isola non possono rimanere nelle condizioni gravissime in cui si trovano. Abbiamo fatto questa proposta al precedente Governo – dice ancora Musumeci –, l’abbiamo rifatta a quello attuale. Dicevano che i risultati non arrivavano perché io avevo litigato con Toninelli, per togliere questa scusa ho fatto pace con Cancelleri in modo che non ci siano più alibi. Adesso spero che qualcosa si muova“. Raccontava ai giornalisti mesi fa il presidente Musumeci.

Adesso il Ministero alle Infrastrutture è retto da Paola De Micheli, ma la strada per il commissario per la Sicilia pare rimanere tutta in salita.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin