Manovra, Giammanco (FI): "Ho chiesto al ministro Amendola l'impegno per la continuità territoriale" :ilSicilia.it

In Commissione per le politiche comunitarie

Manovra, Giammanco (FI): “Ho chiesto al ministro Amendola l’impegno per la continuità territoriale”

di
15 Novembre 2019

In Commissione per le politiche comunitarie ho chiesto al ministro Amendola di impegnarsi in Europa affinché venga riconosciuto alla Sicilia il regime della continuità territoriale“, lo afferma Gabriella Giammanco, vice presidente del gruppo Forza Italia e portavoce azzurra in Sicilia.

Mi ha garantito che lo farà, noi lo aspettiamo al varco e vigileremo affinché ciò accada. I siciliani non possono più affrontare i costi proibitivi dei voli da e per l’Isola e non devono essere lasciati da soli. Serve un lavoro serio e costante da parte del Governo nei confronti della Commissione Ue affinché si colmi il gap geografico che divide l’Isola dal resto d’Italia e d’Europa e che ci penalizza fortemente“, aggiunge la Giammanco.

Nell’attesa che il sacrosanto principio dell’insularità, sancito anche dall’articolo 174 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, trovi finalmente piena attuazione ci aspettiamo che il Governo dia parere favorevole agli emendamenti di Forza Italia alla Legge di Bilancio con i quali gli chiediamo lo stanziamento di 100 milioni di euro per calmierare i costi dei biglietti aerei per i siciliani. Sarebbe un bel segnale nei confronti del Sud e della nostra economia“, conclude il vice presidente del gruppo Forza Italia.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.