14 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.41
Palermo

Tante le personalità ad avere aderito

“Marijuana terapeutica”: le associazioni manifestano davanti a Palazzo d’Orleans

21 Aprile 2018

Si è svolto questa mattina alle 10,30, davanti a Palazzo d’Orleans, il sit-in promosso dal comitato “Esistono i diritti” sul problema della marijuana terapeutica.

Tra gli altri, hanno partecipato, Rossana Tessitore, Fabrizio Ferrandelli, Gaetano D’Amico, Zelda Raciti e Giuseppe Brancatelli, firmatari della lettera inviata oltre un mese fa al presidente della Regione Nello Musumeci.

Alla manifestazione ha aderito anche tra gli altri l’associazione Antigone con la presenza di Pino Apprendi.

Noi donne ed uomini diversi per storia cultura ed orientamento politico, siamo uniti nel chiedere che la Regione Siciliana si faccia promotrice di coltivazione di marijuana terapeutica. Tanti ammalati attendono che il loro Diritto di Cura, attraverso la Cannabis ed i cannabinoidi, venga riconosciuto. Noi, quindi ci appelliamo al presidente Musumeci affinché riceva la delegazione dei promotori della lettera inviata sul tema.

Signor Presidente è necessario, è urgente” questo l’appello lanciato dai partecipanti al sit-in.

Durante il sit-in è stato reso pubblico un appello al quale hanno aderito oltre 100 personalità del mondo della politica, dello spettacolo, del giornalismo, della medicina e della avvocatura e della cultura. Fra questi, anche, il nostro direttore responsabile Alberto Samonà.

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.