12 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.19
Palermo

"Ho molte informazioni che non posso dire"

Mario Biondo, a Le Iene un detective ha le prove dell’omicidio? | VIDEO

8 Maggio 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Si chiama Eduardo Navasquillo e potrebbe conoscere l’identità dell’assassino di Mario Biondo.

“Questo è grave lui sta proteggendo chi ha ucciso mio figlio”. Santina Biondo, la mamma del cameraman palermitano morto a Madrid nel maggio 2013, ha commentato così l’ultimo servizio de Le Iene, andato in onda ieri sera su Italia 1.

Navasquillo, era il criminologo e detective privato che i genitori di Biondo avevano incaricato per fare luce sulla morte del cameraman. Nel servizio di Cristiano Pasca, il detective sembra dare la conferma dell’omicidio: quando pensa di non essere inquadrato dalle telecamere, alla fine dell’intervista dice qualcosa di davvero inquietante: “Ho molte altre informazioni che non ti dirò, perché il processo non è del tutto chiuso in Italia. Queste prove me le tengo, non per me, ma per altre persone che potrebbero essere accusate della morte di Mario. Le posso divulgare solo se me lo chiede un giudice”.

La Procura di Palermo intanto ha deciso di prorogare di altri sei mesi il termine delle indagini preliminari.

 

LEGGI ANCHE:

Nuovi dettagli nel giallo di Mario Biondo: Le Iene “inchiodano” la moglie | VIDEO

Caso Biondo a Le Iene: la vedova incalzata dai pm italiani e smentita da Twitter | VIDEO

Tag:
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.