Marsala - Palermo: campo ai limiti della praticabilità, a rischio il match di domenica :ilSicilia.it
Palermo

SI ATTENDE IL SOPRALLUOGO DECISIVO

Marsala – Palermo: campo ai limiti della praticabilità, a rischio il match di domenica

28 Agosto 2019

Mancano meno di quattro giorni alla sfida Marsala-Palermo, valevole per la prima giornata di campionato del Girone I di Serie D. Tuttavia, non è così scontato che il match si giochi, viste e considerate le condizioni pessime del manto erboso dello stadio Lombardo Angotta di Marsala, che dovrebbe ospitare il match.

Abbiamo sentito telefonicamente l’assessore allo sport del Comune di Marsala, Andrea Baiata, che ai nostri microfoni ha dichiarato: “Noi come amministrazione stiamo dando tutte le autorizzazione necessarie al fine di rendere fruibile lo stadio per domenica, ci sarà anche la riunione della commissione provinciale per dare tutte le autorizzazioni per sbloccare i 7000 posti per lo stadio. Per quanto riguarda il manto erboso, l’erba non è del tutto cresciuta, è da poco che è stata seminata. Io mi auguro che la Lega rinvii la prima giornata di campionato di Serie D, in modo da avere più tempo per prepararlo“.

La ditta che si sta occupando dei lavori sta facendo il possibile per creare le condizioni necessarie al fine di ottenere l’agibilità per la partita di domenica, ma il tempo stringe e le chance che non si giochi iniziano ad aumentare.

Fra giovedì e sabato ci dovrebbe essere il sopralluogo decisivo che dovrebbe dare la certezza definitiva sullo svolgimento dell’incontro di campionato. La speranza del club marsalese è che da oggi a domenica l’erba inizi ad attecchire, in modo da rendere quantomeno presentabili le condizioni del terreno di gara.

Intanto oggi la SSD Palermo scenderà in campo nell’ultima amichevole precampionato, nella quale affronterà l’AC Geraci.

Calcio, Marsala: “Prima partita col Palermo a rischio, non c’è il campo”

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.