Marsala Volley: presentazione Coppa Italia e Pool Promozione Serie A2 | FOTO :ilSicilia.it
Trapani

in consiglio comunale

Marsala Volley: presentazione Coppa Italia e Pool Promozione Serie A2 | FOTO

di
14 Febbraio 2021

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Appuntamento di carattere istituzionale, venerdì 12 febbraio, per la Sigel Marsala Volley. Un incontro con le più alte cariche cittadine schietto e cordiale a Sala delle Lapidi, luogo nel quale si riunisce il Consiglio Comunale di Marsala e dove vengono prese le più complesse e nodali decisioni per il futuro della Città.

Alla conferenza stampa di presentazione della Coppa Italia e Pool Promozione A2 era presente l’intera Assise nella totalità di tutti i consiglieri, insieme al Presidente Enzo Sturiano che ha presieduto l’incontro, portando i saluti istituzionali e dichiarandosi onorato dell’opportunità di avere potuto dare ospitalità. Nel suo discorso non mancano gli elogi alla Società e agli Sponsors che la sostengono “poiché senza essi non è possibile programmare le stagioni agonistiche”. Quindi passaggio all’assessore al ramo dott. Michele Gandolfo che oltre a complimentarsi per i risultati sportivi, ha ricordato una persona a lui cara venuta a mancare pochi anni fa e che lo lega alla pallavolo: il prof. Bastiano Gandolfo (zio dell’assessore).

Parola a Rossana Giacalone, coordinatore dell’evento, che ha rivolto il saluto da parte del Comitato Regionale Fipav Sicilia di cui è Consigliere e moderato i successivi interventi. Il primo quello del Sindaco di Marsala On. Massimo Grillo che si è detto compiaciuto per la qualificazione in Coppa Italia e Pool Promozione della squadra capitanata dall’esperta Ilaria Demichelis e promesso la vicinanza dell’Amministrazione Comunale così come si è verificato nei primi mesi di questo mandato, definendo “la realtà di pallavolo di serie A quale patrimonio della Città”. Lo stesso nel corso del breve, ma efficace intervento ha ribadito in questa uscita pubblica “come necessiti approvare un regolamento, anche grazie al voto favorevole del Consiglio Comunale, che consenta alla Giunta l’affidamento degli impianti sportivi di proprietà comunale a medio-lungo termine alle Società, contemplando i costi-benefici dell’investimento sostenibile ammortizzandolo in più anni, in modo che le Società sportive possano essere aiutate nei loro progetti futuri”.

Poi, parlando delle iniziative sul punto di essere istituzionalizzate avviando una manifestazione di interesse tra le associazioni locali, il Sindaco ha espresso la volontà di organizzare due grandi eventi culturali: Il primo è “Luci dal Mediterraneo” con un possibile coinvolgimento più avanti da parte di atleti visto la posizione centrale ricoperta da Marsala al centro del Mediterraneo; mentre per l’altro nell’ottica della promozione del territorio e dei prodotti tipici, Covid permettendo, si punta per gli ultimi mesi dell’anno alla realizzazione dell’edizione del “Marsala Wine Fest”.

Per la società della Sigel Marsala Volley, sempre con la caleidoscopica dirigente azzurra Giacalone a dettare i ritmi della conferenza, in rapida successione nell’ordine il discorso “appassionato” del presidente Massimo Alloro che ha dispensato ringraziamenti a squadra (per la Sicilia è il miglior risultato mai conseguito da una squadra), staff tecnico e Sponsors. A questo proposito ha mostrato in Sala la maglia ufficiale in quanto è sinonimo di “supporto economico”. Ed ancora a ruota il diesse Maurizio Buscaino (interpellato su formule, date, ipotetici incastri nella griglia del Quarto di Finale di Coppa), il Tecnico Daris Amadio, capitan Ilaria Demichelis, il Direttore Generale enol. Vito Marino e per conto del Main Sponsor Sigel, l’amministratore Massimo D’Amico.

Presenza simbolica in Sala Consiliare dell’atleta più giovane della ciurma, la sola marsalese a rappresentare in serie A la squadra della sua città. Parliamo della classe 2002 Alessandra Mistretta. Gli altri presenti a titolo della Società sono stati il dirigente Piero Patti, Francesco Campisi, allenatore in seconda e l’assistente allenatore nonchè preparatore atletico, prof. Maurizio Negro. Presente una mini delegazione de “Gli Irriducibili”, gruppo che prima della pandemia riempiva e colorava i gradoni del piccolo impianto del “Fortunato Bellina”.

Impeccabile organizzazione del cerimoniale da parte dei funzionari del Comune di Marsala, cui vanno le nostre più vive congratulazioni per avere messo in campo, come da norme vigenti, tutte quelle procedure utili a mitigare e contrastare la diffusione del virus SARS-CoV-2. Per la prima società di volley di Marsala occasione imperdibile, come da parole espresse dal presidente Alloro, per rimarcare alle Istituzioni il ruolo dello Sport e della stessa Società che fa veicolare il nome della città fuori regione.

Il finale è stato scandito dallo scambio dei gagliardetti e dalla consegna della maglia da gioco “Home” tra le mani del Sindaco Grillo, personalizzata con il numero 3 (la stessa indossata in gioventù nella squadra PGS dal Primo cittadino: motivazione spiegata prontamente dal diesse Maurizio Buscaino, ndc) e il nome “Massimo”, oltre che dalle immancabili fotografie del nostro Francesco De Simone e dal fotografo del Comune Rocco Occhipinti.

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin