Mascherine e assembramenti: multe e carcere fino a tre mesi per chi viola l'ordinanza :ilSicilia.it

L'articolo del codice penale

Mascherine e assembramenti: multe e carcere fino a tre mesi per chi viola l’ordinanza

di
30 Settembre 2020

L’ordinanza firmata dal Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci per evitare la diffusione del coronavirus è entrata in vigore. Tante le mascherine che si sono viste in giro nelle città e nei comuni dell’Isola, in particolare nei luoghi in cui erano presenti molte persone.

L’ordinanza prevede l’obbligodi ogni cittadino, al di sopra dei 6 anni, di tenere sempre la mascherina nella propria disponibilità, quando si è fuori casa. Nei luoghi aperti al pubblico la mascherina deve essere indossata se si è nel contesto di presenze di più soggetti. Si è dispensati solo quando ci si trova tra congiunti o conviventi“, oltre a misure per i tamponi rapidi per chi proviene dall’estero, misure di prevenzione sul personale sanitario e sui pazienti fragili e divieti di assembramento.

Fino a qui le disposizioni. Ma cosa rischia chi viola l’ordinanza firmata dal governatore?

Facendo riferimento al documento, per quel che riguarda le sanzioni si legge: “La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente ordinanza comporta le conseguenze sanzionatorie previste dall’art. 650 del Codice penale se il fatto non costituisce reato più grave“. E andando a ripescare l’articolo del codice, andiamo a vedere che le sanzioni previste sono “l’arresto fino a tre mesi o (…) l’ammenda fino a euro 206“.

Insomma, attenzione a non indossare la mascherina quando serve…

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin