18 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.05

sabato prossimo ingressi su prenotazione

Massoneria, il Grande Oriente apre i templi di Palermo ai visitatori

8 Ottobre 2018

Nel pieno della polemica per la legge approvata dall’Assemblea regionale siciliana che obbliga i deputati a dichiarare l’appartenenza a logge massoniche, il Grande Oriente d’Italia ha deciso di aprire al pubblico la sua ‘Casa massonica’ a Palermo.

I templi di piazzetta Speciale, nel quartiere dell’Albergheria, a poche centinaia di metri da Ballarò, saranno aperti per la visita, solo su prenotazione, sabato prossimo, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

“Un’occasione – spiega il Grande Oriente – per poter vedere con i propri occhi gli ambienti ricchi di simbologie, porre domande e confrontarsi con il mondo dei massoni, certamente riservato, ma non segreto”.

Per prenotare la visita occorre telefonare al numero 336893021.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.