Masterplan, la Regione salva i 37 mln per Taormina, Naxos, Castelmola e Letojanni :ilSicilia.it
Messina

svolta in arrivo sulla progettazione

Masterplan, la Regione salva i 37 mln per Taormina, Naxos, Castelmola e Letojanni

di
27 Ottobre 2020

Svolta in arrivo per non perdere il maxi-finanziamento da 37 milioni di euro che potrebbe cambiare volto alla viabilità dei territori di Taormina, Castelmola, Giardini e Letojanni nei prossimi anni. Il presidente dell’Unione dei Comuni Naxos-Taormina (e sindaco di Castelmola), Orlando Russo, a seguito di un’interlocuzione avviata presso la presidenza della Regione e l’assessorato alle Infrastrutture è riuscito ad avere la disponibilità da parte della Regione a farsi carico delle spese che occorreranno per la progettazione esecutiva degli interventi.

Si tratta di costi che i comuni non possono permettersi di sostenere, a causa delle ristrettezze dei rispettivi bilanci e di una condizione di difficoltà acuita in termini ancora più pesanti della crisi determinata dalla pandemia quest’anno. Senza questi fondi, in sostanza, non si potrebbe realizzare la progettazione e i fondi verrebbero persi. Una prospettiva che pareva ormai incombere e che era praticamente dietro l’angolo.

“Posso soltanto dire che stiamo facendo di tutto per non perdere i finanziamenti, e in questa fase finale dell’anno, si è aperta un’opportunità che potrà essere risolutiva e sulla quale sono convinto che in tempi ragionevolmente brevi si potrà arrivare ad un’intesa – ha detto Russo -. C’è la volontà della Regione di supportarci in questo iter, con la sensibilità verso questa tematica strategica da parte del presidente Nello Musumeci, che ho avuto modo di incontrare in questi giorni, e dell’assessore Marco Falcone. C’è un dialogo costruttivo e importante in atto anche con i funzionari del Masterplan ed il sindaco metropolitano Cateno De Luca”.

Si era anche pensato di chiedere alla Cassa Depositi e Prestiti di anticipare il quantum della progettazione dalle somme che verrebbero finanziate dallo Stato ma questa ipotesi non si è concretizzata, e ora sta entrando in campo direttamente la Regione, come già avvenuto su altri fronti e di recente in particolare nella copertura economica del maxi-progetto da 26 milioni che consentirà di realizzare il nuovo parcheggio dell’ospedale.

Al momento il comprensorio resta ostaggio della SS114, la strada statale che non ha alternative e dove si registrano frequenti incolonnamenti e spesso anche incidenti. Tutta la pressione veicolare si riversa su una sola arteria e il tentativo è quello ora di pianificare delle soluzioni differenti. Serviranno circa 300 mila euro per la progettazione del collegamento viario tra le contrade Mastrissa e Rossello, e circa 150 mila euro invece per altri due progetti riguardanti le opere tra Letojanni e Castelmola.

I 37 milioni riguardano tre progetti, come detto, per circa 37 milioni, e nello specifico il principale progetto da 22 milioni di euro prevede una strada che dovrebbe andare a collegare la popola contrada Mastrissa con Rossello (Castelmola-Taormina) per poi connettersi con un vecchio tracciato sino allo svincolo A18 a Giardini. Si prospetterebbe poi un collegamento rapido tra Castelmola, le aree periferiche tra Taormina e Castelmola e Giardini all’altezza del casello A18, accanto a Trappitello. Le altre due opere che prevedono il collegamento da contrada Ogliastrello-Blandina (Castelmola-Letojanni), con un progetto da 10 milioni, e un ulteriore iter da 5 milioni per l’asse viario tra la Rotabile Castelmola e il borgo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro