Maxi-blitz dei carabinieri a Palermo contro i posteggiatori abusivi del centro storico | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

l'operazione eseguita nei luoghi più frequentati

Maxi-blitz dei carabinieri a Palermo contro i posteggiatori abusivi del centro storico

8 Aprile 2017

Maxi-blitz nel confronti dei parcheggiatori abusivi del centro storico di Palermo. Lo hanno messo in atto dai Carabinieri della Compagnia di Piazza Verdi.

Sono 36 le persone multate ai sensi del codice della strada che, punisce, specificamente, chiunque ponga in essere l’attività di parcheggiatore abusivocon la multa di 772,00 euro.

Nel totale sono state, pertanto, comminate, sanzioni amministrative per oltre 27 mila euro.

Il servizio di contrasto è scattato dopo un attività di osservazione con la quale, i militari dell’Arma hanno notato alcuni soggetti che, avvicinandosi agli automobilisti che stavano parcheggiando la propria autovettura lungo la strada, chiedevano la cosiddetta “cosa a piacere” tra i 1 ed i 2 euro a veicolo per poter avere un parcheggio “sicuro”.

I Carabinieri si sono concentrati nei luoghi di maggior affluenza di persone e quindi di potenziali “utenti”, dal centro storico (zona Cala, piazza Marina, piazza Borsa, piazza Verdi, via Volturno) alla stazione ferroviaria nonché l’area prossima all’Ospedale Policlinico “Palo Giaccone”.

Questi 36 soggetti, tutti palermitani, di età compresa tra i quaranta e i cinquanta anni svolgevano tranquillamente la propria attività a poca distanza di scuole, ospedali ed uffici pubblici.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.