Maxi discarica abusiva sequestrata a Palermo dalle Fiamme gialle | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Si trova allo Zen 2

Maxi discarica abusiva sequestrata a Palermo dalle Fiamme gialle

27 Marzo 2018

I finanzieri hanno sequestrato una vasta area, di circa 30 mila metri quadrati, adibita a deposito abusivo di rifiuti speciali e pericolosi a Palermo.

L’operazione, denominata Dirty Land, si è sviluppata con il supporto dei mezzi aerei del reparto operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Palermo e ha permesso di individuare un’area formalmente adibita a frutteto posta in corrispondenza dell’incrocio tra via Valentino Mazzola e via Marchese Nicolò Pensabene, a pochissimi passi dalle abitazioni del quartiere Zen 2.

Il controllo delle Fiamme Gialle ha consentito di rinvenire nel fondo, gomma, plastica, residuati edili, carcasse di auto combuste, mobilio di varia natura, sanitari per bagno, materassi, elettrodomestici, oli esausti e liquami industriali, nonché rilevanti quantità di eternit nascosta dalla fitta vegetazione nel frattempo cresciuta.

I proprietari dell’immobile, ignoravano che il loro terreno, una volta rigoglioso, fosse diventato ormai da tempo una discarica a cielo aperto. Sono in corso accertamenti per ricercare gli autori del reato attraverso l’esame degli scarti di lavorazione rinvenuti all’interno dell’area. Sono state inoltre attivate le autorità competenti per la nomina di un custode giudiziario, individuato in un dirigente dell’Area del Comune di Palermo preposta alla tutela dell’ambiente e con poteri d’intervento in materia, per la successiva bonifica dell’area.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.