Maxi rissa a Ballarò, arrestati due migranti del Gambia :ilSicilia.it
Palermo

AL MOMENTO SI TROVANO NEL CARCERE "PAGLIARELLI"

Maxi rissa a Ballarò, arrestati due migranti del Gambia

di
28 Maggio 2020

Arrivano i primi arresti dopo la maxi-rissa avvenuta ieri nel quartiere di Ballarò, a Palermo.

I carabinieri hanno arrestato per rissa e lesioni a pubblico ufficiale Y.M., 43 anni, e J.B., 22 anni, entrambi gambiani. I due sono stati arrestati e condotti al carcere Pagliarelli, in attesa dell’udienza di convalida. I carabinieri stanno procedendo all’identificazione degli altri partecipanti alla grave rissa, grazie a diverse riprese video.

Il bilancio, al momento, è di 3 feriti tra cui un minore e di 6 carabinieri contusi, con prognosi fino a 21 giorni, ma nessuno in modo grave.

IL FATTO

I militari sono intervenuti dopo le 20 mentre era in atto una violenta rissa, scaturita da motivi oggetto di approfondimento investigativo, fra due gruppi di circa 30 persone. Si trattava di un gruppo di italiani residenti a Ballarò contrapposto a uno di cittadini africani, soprattutto di nazionalità gambiana.

I due gruppi si fronteggiavano armati di coltelli, bastoni e cocci di bottiglia.

I carabinieri si sono frapposti ai due gruppi violenti e sono diventati oggetto di un lancio intenso di sassi e di aggressioni fisiche. Sono stati minuti di grave tensione, ma poi l’arrivo della polizia e della guardia di finanza ha consentito di riportare tutti alla calma. La zona è stata presidiata dai carabinieri nella notte, ma non ci sono stati ulteriori episodi critici.

La questione – concludono i militari – sarà posta all’attenzione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, allo scopo di prevedere un presidio delle Forze di Polizia a Ballarò, in modo da scoraggiare ulteriori violenze e possibili rivendicazioni tra i diversi gruppi che popolano il quartiere multietnico del centro città“.

AGGIORNAMENTO

C’è grande attenzione per quanto si è verificato ieri nel quartiere Ballarò. Il dispositivo di controllo è stato attivato. Seguiremo l’evolversi della situazione“. Così il prefetto Giuseppe Forlani dopo il comitato per l’ordine e la sicurezza che si è tenuto oggi in prefettura alla presenza di tutte le forze dell’ordine dopo la rissa con feriti nel mercato di Ballarò a Palermo. “Il comitato era stato convocato per affrontare i temi legati all’emergenza coronavirus e l’allentamento delle restrizioni – aggiunge il prefetto – Dopo quanto si è verificato ieri a Ballarò nel comitato si è fatto il punto della situazione con i vertici delle forze dell’ordine”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.