Maxi sequestro di pesce a Ballarò: a Palermo quintali di tonno rosso senza tracciabilità :ilSicilia.it
Palermo

l'operazione della polizia

Maxi sequestro di pesce a Ballarò: a Palermo quintali di tonno rosso senza tracciabilità

1 Giugno 2019

La polizia, in seguito a controlli al mercato di Ballarò a Palermo, ha sequestrato una tonnellata di pesce, tra cui 600 chili di tonno rosso. Irregolarità sarebbero state riscontrate in tre esercizi: uno di essi è risultato completamente abusivo in quanto privo delle prescritte autorizzazioni, gli altri due vendevano, invece, prodotto ittico non idoneo al consumo alimentare.

Il pesce sequestrato è stato avviato alla distruzione dopo i dovuti accertamenti sanitari. Ai responsabili delle irregolarità riscontrate nel corso dei servizi sono state inflitte multe fino a 4.500 euro per mancanza di tracciabilità del prodotto posto in vendita, circa 8.000 euro per detenzione di tonno rosso privo di documentazione e poco più di 3000 euro per mancanza della prevista Scia Comunale.

Inoltre, uno dei gestori è stato denunciato per aver allestito per la vendita del prodotto ittico un chiosco in lamiera abusivo, già posto sotto sequestro amministrativo lo scorso ottobre e al quale, pertanto, sono stati nuovamente apposti i sigilli.

Maxi sequestro di pesce a Ballarò: a Palermo quintali di tonno rosso senza tracciabilità

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.