Maxi sequestro di luminarie illegali in zona Stazione | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Banner Bibo
Palermo

Il valore complessivo del materiale sequestrato si aggira sui 19mila euro

Maxi sequestro di luminarie illegali in zona Stazione

di
23 Dicembre 2016

Alcuni negozi di Palermo sono stati oggetto di perquisizione e sequestro di luminarie per addobbi natalizi non a norma; i controlli sono stati eseguiti dai carabinieri del Nas che hanno rilevato come le confezioni fossero prive delle indicazioni in lingua italiana. Sono stati quindi multati i commercianti di tre negozi perché impossibile risalire alla provenienza del prodotto ed alla qualità che deve essere sia certificata.

Il primo degli esercizi individuati si trova in Corso dei Mille dove sono state sequestrate 320 confezioni di luminarie natalizie per un valore di circa 4.000 euro, il secondo in altro in piazza Giulio Cesare con 1.320 confezioni non a norma per un valore di circa 8000 euro e l’ultimo in via Oreto dove addirittura sono state trovate 1.063 confezioni irregolari per un valore di ben 7.000 euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin