Mediterraneo: 2016, l'anno dell'Apocalisse | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Sbarchi dimezzati rispetto al 2015, si continua a morire sulle carrette del mare

Mediterraneo: 2016, l’anno dell’Apocalisse

di
6 Novembre 2016

Mentre nelle capitali europee si litiga per le quote di migranti da accogliere, la carneficina continua. E il 2016 sarà ricordato come l’anno della catastrofe umanitaria. Secondo i dati raccolti dall’Oim già più di 4.200 tra rifugiati e migranti hanno perso la vita nel tentativo di attraversare il Mediterraneo e raggiungere le coste europee . Soltanto la settimana scorsa  sono annegate 240 persone al largo delle coste della Libia, tra loro c’erano donne in gravidanza e tantissimi bambini.   Ma anche a chi riesce a mettere piede sul suolo europeo non va meglio. Dal racconto degli operatori di primo soccorso, gli oltre 160 mila migranti giunti quest’anno in territorio italiano arrivano in pessime condizioni fisiche e psicologiche. All’Italia è toccata una quota di quasi il 50 per cento dei migranti che arrivano in Europa via mare: l’Oim ha registrato 335 mila ingressi, la maggior parte in Grecia (169 mila), seguita dall’Italia con  160 mila ingressi. Per le statistiche, mentre sale in numero delle vittime delle carrette del mare, il totale degli arrivi in Europa è praticamente dimezzato rispetto al 2015. Sempre secondo Oim, infatti,  nel 2015 sono entrati in area Schengen oltre 725 mila tra migranti e rifugiati. Basta voltarsi in questo conteggio di morti e dolore per ricordare che sempre in quell’anno, il 2015, le vittime delle migrazioni nel Mediterraneo erano state 3.770.  Anche quest’anno la maggioranza dei decessi (3.743) avviene nelle rotte che collegano il Nord Africa e l’Italia.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin