Messina: al via i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza della "Panoramica della Stretto" :ilSicilia.it
Messina

Avviati anche altri importanti interventi sulla rete viaria provinciale

Messina: al via i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza della “Panoramica della Stretto”

di
9 Agosto 2019

Sedici importanti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulla rete viaria provinciale, bloccati per l’assenza del Bilancio 2018, sono stati avviati dalla Città Metropolitana di Messina grazie alle recenti deroghe alle disposizioni in materia di contabilità pubblica e all’attivazione della procedure per l’approvazione del rendiconto di gestione 2018 dopo un approfondito riaccertamento dei residui ordinari.

La notizia è stata data dal sindaco Metropolitano, Cateno De Luca nella conferenza stampa tenutasi, venerdì 9 agosto 2019, a Palazzo dei Leoni.

Ci siamo presi la responsabilità insieme agli Uffici dell’Ente, che ringrazio per aver dimostrato di tenere all’interesse dell’Ente e della Città – ha dichiarato  De Luca –  e  abbiamo consegnato sotto riserva questi lavori in quanto, come è noto a a tutti c’è una scadenza per la spesa di queste risorse che in caso contrario saranno  revocate entro l’anno. Ci siamo trovati ancora una volta di fronte ad un bivio – ha aggiunto il sindaco metropolitano – fermarci alla situazione di paralisi e di perdita dei finanziamenti  oppure  prenderci la responsabilità in un quadro finanziario ancora precario e procedere con la consegna dei lavori. Si è scelto, con coraggio, di seguire questa linea. In particolar modo – ha sottolineato De Luca – si comincerà la riqualificazione  della Panoramica dello Stretto con interventi di messa in sicurezza della delicata arteria viaria. Si è evitata la chiusura totale della Panoramica sebbene non avesse le condizioni oggettive della percorribilità, anzi andava chiusa già da qualche anno Tuttavia, si è guardato all’interesse pubblico e assieme ai Funzionari della Città Metropolitana, ci siamo presi la responsabilità di lasciarla aperta pur con delle limitazioni  di velocità per evitare il caos viario che si sarebbe generato in caso contrario“.

Superata l’impasse finanziaria, il Primo Cittadino ha  immediatamente disposto la consegna sotto riserva di legge e la stipula dei contratti per tutti i lavori già aggiudicati nel 2018, rimasti bloccati per l’impossibilità di assumere spese in conto capitale in regime di amministrazione provvisoria.

Si tratta di interventi sicuramente urgenti ed indifferibili che riguarderanno tratte viarie della zona tirrenica e ionica; interesseranno altresì le strade provinciali nell’isola di Vulcano e la S.P. 43/bis nel comune di Messina, la Panoramica dello Stretto che è un’arteria stradale strategica nella viabilità cittadina.

Inoltre, verranno espletate le gare di appalto già avviate nel 2018 e rimaste sospese dal gennaio 2019, che consistono in altri 6 interventi di manutenzione straordinaria di SS.PP. nella zona ionica finanziati in ambito Masterplan per un importo totale di € 6.400.000,00. Nel complesso le risorse finanziarie sbloccate ammontano a € 12.220.980,19, provenienti per  € 2.220.980,19 da finanziamenti del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e per € 3.600.000,00 da finanziamenti del Masterplan- Patto per la Città Metropolitana di Messina.

Elenco degli interventi:

lavori di manutenzione delle parti degradate della pavimentazione stradale in conglomerato bituminoso e relativa segnaletica orizzontale nella S.P. 43/b Panoramica dello Stretto nel Comune di Messina (Fin. MIT: € 1.265.000,00 – RUP : Ing. A. Chiofalo; Agg.: Peloritana Appalti srl );
lavori di manutenzione per la sostituzione di barriere di sicurezza incidentate e per la fornitura e collocazione di alcuni giunti di dilatazione di ponti ed il rifacimento di segnaletica stradale orizzontale nella S.P. 43/b Panoramica dello Stretto nel Comune di Messina (Fin. MIT: € 235.000,00 ; RUP: Ing. A. Chiofalo; Agg.: Cons. Stabile KREA);
lavori di miglioramento delle condizioni di sicurezza della S.P. 15 di Passo Aranciara nei Comuni di Limina ed Antillo ( Fin. MIT: € 375.288,34; RUP: Ing. G. Lentini; Agg.: Cons. Stabile Grandi Opere);
lavori di ripristino piano viabile per il miglioramento della percorribilità di alcuni tratti della SS.PP. ricadenti tra i Comuni di Capo d’Orlando e Tusa (Fin. MIT: € 100.000,00; RUP: Ing. R. Bonanno; Agg.: Loto srl);
lavori di ripristino di tratti vari lungo la rete viaria provinciale ricadente nella zona tirrenica della Città metropolitana di Messina e nell’isola di Vulcano (Fin. MIT: € 245.979,85; RUP: Ing. A. Chiofalo; Agg.: VI.SA. Costruzioni srl);
lavori di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza e sistemazione del piano viabile della S.P. 4 di Santa Caterina all’interno del territorio del Comune di Francavilla Sicilia (Fin. Masterplan: € 300.000,00; RUP: Ing. A. Chiofalo; Agg.: Mondello Costruzioni srl);
lavori di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza e sistemazione del piano viabile della S.P. 27 di Fiumedinisi (Fin. Masterplan: € 300.000,00; RUP: Ing. A. Sciutteri; Agg.: Sorce Costruzioni srl);
lavori di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza e sistemazione del piano viabile della S.P.A. 42  – C.da Mastrissa – Taormina (Fin. Masterplan: € 400.000,00; RUP: Ing. R. Bonanno; Agg.: Asero Costruzioni srl);
lavori di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza e sistemazione del piano viabile della S.P. 11 di Mongiuffi Melia e S.P. 13 di Gallodoro (Fin. Masterplan: € 1.300.000,00; RUP: Arch. F. Orsi; Agg.: MACOS Soc. Coop.);
lavori di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza e sistemazione del piano viabile della S.P. 23 di Misserio e S.P. 19/a e 19/b Misserio-Mondello-Misitano- Rimiti- Due Fiumare (Fin. Masterplan: € 1.300.000,00; RUP: Ing. A. Sciutteri; Agg.: Romeo Costruzioni srl).

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.