Messina. Amministrative, De Luca a Bramanti: "Serve gente che sappia governare e non consorterie" :ilSicilia.it
Messina

"non si accompagni ai Genovese di turno"

Messina. Amministrative, De Luca a Bramanti: “Serve gente che sappia governare e non consorterie”

di
31 Marzo 2018

Cateno De Luca, candidato sindaco a Messina, chiude all’offerta di collaborazione del suo rivale alle Amministrative, Placido Bramanti. Quest’ultimo, lanciato dal presidente della Regione, Nello Musumeci, ha dichiarato oggi di volere aprire un dialogo con Renato Accorinti, numero uno di Palazzo Zanca, e De Luca.

Il deputato regionale, però, rispedisce l’invito al mittente con un “No, grazie“. “Ringrazio Bramanti per le parole che ha avuto stamattina nei miei confronti – dice – ma credo in tutta onestà che Messina abbia bisogno di un cambiamento radicale ed una ventata di sana gioventù. Il mio rivale sarà certamente un genio nel suo campo, ma per affrontare i problemi di Palazzo Zanca serve un genio dell’amministrazione pubblica e della gestione delle comunità. Ad ognuno il suo mestiere“.

“Con altrettanta onestà non posso però non ricordare a Bramanti, e a tutti i messinesi, un punto fondamentale del mio programma: io intendo governare Messina senza nascondermi sotto la gonna puzzolente delle lobby e delle consorterie che hanno rubato i sogni ad intere generazioni mentre altri, a partire proprio da Bramanti, si sono fatti battezzare da questi ambientacci ed ora non hanno neanche il coraggio di farli stare al proprio fianco perché vorrebbero ammantarsi di una verginità mai avuta. A Messina non servono ammaliatori e incantatori di serpenti, ancorché rivestiti di perbenismo”.

“Non posso che augurare a Bramanti una serena Pasqua, dubitando che possa portargli una vera redenzione ma nella speranza che almeno in questi giorni non si accompagni ai Genovese di turno con i quali vorrebbe costruire le fantomatiche dieci liste che a spalla lo dovrebbero portare a Palazzo Zanca.
Non si affanni – conclude De Luca – i messinesi sono stufi dei giochetti e sapranno fare una scelta libera, liberandosi di chi rappresenta solo il peggiore passato”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.