Messina, appello di Accorinti ai candidati: "Confrontiamoci ancora, il voto è sui programmi" :ilSicilia.it
Messina

Il sindaco interviene sullo scontro De Luca-Bramanti

Messina, appello di Accorinti ai candidati: “Confrontiamoci ancora, il voto è sui programmi”

di
29 Maggio 2018

Si va arroventando il clima politico a Messina in vista del voto del 10 giugno e dopo lo scontro tra Cateno De Luca e Dino Bramanti, con la decisione da parte del candidato sindaco del centrodestra di non fare altri confronti alla luce dei toni forti usati dal parlamentare, sulla questione prende ora posizione il sindaco Renato Accorinti.

“Chiedo a tutti i candidati a sindaco di non interrompere il confronto pubblico sottolinea Accorinti –. Li invito a continuare questi confronti e a parlare di programmi in modo sereno e cercando di fare capire ognuno cosa vuole fare per Messina. Le polemiche e l’aggressività non servono. Dobbiamo dare il buon esempio ai cittadini. Non dobbiamo aggredirci l’uno con l’altro. Gli ultimi due confronti avevano regole chiare e minuti per tutti ma serve tranquillità, senza cercare di esaltare o mortificare quello che l’altro non sa fare o non potrà fare. Le risse e gli scontri non portano da nessuna parte”.

“I cittadini – aggiunge Accorinti – hanno il diritto di votare ed esprimersi sulla base dei programmi e non sui personalismi dei vari candidati. Io voglio misurarmi sino in fondo sui progetti per Messina e poter evidenziare anche in presenza degli altri candidati tutto quello che è stato fatto in questi cinque anni, quello che ho ereditato e ciò che abbiamo messo in campo per rilanciare un territorio che era ormai ad un passo dal dissesto e con una infinità di ataviche problematiche irrisolte. Il mio auspicio è che i messinesi il 10 giugno possano votare facendo una valutazione obiettiva, qualunque poi essa sia, di cosa è stato realmente fatto dal 2013 ad oggi”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin