Messina, Arcigay Makwan: una targa per le vittime di omobilesbotransfobia :ilSicilia.it
Messina

Il 17 maggio

Messina, Arcigay Makwan: una targa per le vittime di omobilesbotransfobia

di
15 Maggio 2022

Si conclude con la posa di una targa commemorativa, dedicata alle vittime di omobilesbotransfobia un percorso avviato da Arcigay Messina Makwan nel 2015. La targa verrà scoperta Martedì 17 Maggio alle  17,00 in occasione della Giornata internazionale contro l’omobilesbotransfobia all’interno della villetta Quasimodo  e vuole essere simbolo per tutte le ricorrenze a partire dal 27 Gennaio fino al TDOR, giornata per le persone Trans.

E’ stato un iter lungo e piuttosto complesso. La richiesta iniziale prevedeva una targa per le vittime omosessuali durante il periodo del nazifascismo ed infatti in quella direzione verteva l’approvazione arrivata nel 2016 dall’allora giunta Accorinti- spiega Rosario Duca, presidente Arcigay Messina Makwan- Ma dopo l’approvazione il percorso che sembrava essere in discesa, tanto che pensavamo ad una rapida conclusione, a causa di non comprensibili motivi si arenò. Nel frattempo si giungeva a fine consiliatura e quindi tutto doveva essere rimandato a chi avrebbe amministrato la Città successivamente”.

Con la giunta De Luca l’associazione ha nuovamente presentato la documentazione con un riprotocollo e la richiesta di completare l’iter. La proposta è stata esaminata dalla commissione toponomastica e sono stati definiti gli aspetti tecnici. Nel frattempo però Arcigay ha valutato la possibilità di modificare la dicitura in quanto quella iniziale era limitata solo alle vittime del nazifascismo e quindi circoscritta ad un tempo definito. E’ stata quindi modificata la dicitura ricordando tutte le vittime di violenza omobilesbotransfobica di ogni tempo.

La targa sarà posta all’interno della villetta a ridosso di via del Vespro per ricordare anche l’efferato delitto ancora senza colpevoli di Emanuele Bertè in arte Wanda avvenuto proprio in via del Vespro.

Auspichiamo che questa targa oltre a ricordare le vittime innocenti uccise solo perché avevano un orientamento sessuale o identità di genere non conforme al pensiero dominante possa essere per chi si ferma a leggere un motivo di riflessione perché nessun* persona debba morire per mano violenta per il proprio modo di amare”.

 

© Riproduzione Riservata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.