17 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.38
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
Messina

rabbia a Taormina, Naxos, Castelmola e Letojanni

Messina-Catania, i sindaci della zona ionica denunciano: “Situazione disastrosa”

5 febbraio 2019

Esplode la protesta dei sindaci per le condizioni disastrose della A18 Messina-Catania. Le piogge di queste ore e la momentanea chiusura della tratta Giardini-Roccalumera, con l’emblematico caos delle numerose auto rimaste impantanate durante il nubifragio di lunedì sera a Letojanni, stanno rappresentando il punto di non ritorno che spinge adesso gli amministratori del primo polo turistico siciliano a prendere in considerazione l’opportunità di un’azione forte che, a questo punto, sembra più di una semplice ipotesi. Una nota a firma congiunta è stata diffusa da Mario Bolognari (Taormina), Nello Lo Turco (Giardini), Alessandro Costa (Letojanni) e Orlando Russo (Castelmola).

“I sindaci di Taormina, Giardini Naxos, Letojanni e Castelmola – si legge nella nota – esprimono la loro preoccupazione per l’ennesima chiusura dell’Autostrada A18 avvenuta in data odierna. Il permanere della pericolosità per i pendolari e l’approssimarsi della stagione turistica, in un quadro di incertezze sugli interventi da realizzare, possono penalizzare gravemente il territorio comprensoriale”.

Denunciamo anche che, ad oggiconcludono i sindaci i lavori non sembrano procedere come sperato, nonché l’uso della SS 114 come unica soluzione alternativa. Per questo è stato dato mandato al sindaco di Giardini, Nello Lo Turco, di organizzare a breve un confronto con i vertici delle istituzioni responsabili”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Non sono mai Bianche

Chi sa quante volte era ritornato su quel posto con la mente. Ci tornava costantemente rivivendo la stessa mattinata, sempre la stessa, per cercare dove quella volta aveva sbagliato. Aveva poco più che trenta anni e lavorava da sempre.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.