Messina: dopo 25 anni di attesa l'ultimo svincolo di Giostra è realtà :ilSicilia.it
Messina

aperta la quarta uscita

Messina: dopo 25 anni di attesa l’ultimo svincolo di Giostra è realtà

20 Aprile 2019

Aperta oggi a Messina la quarta uscita dello svincolo di Giostra. Si tratta di una svolta per tanti viaggiatori e altrettanti pendolari sinora costretti a lunghe attese e code chilometriche. La svolta si è concretizzata con apposita cerimonia alla presenza dell’assessore regionale Marco Falcone e del sindaco Cateno De Luca. Si è concretizzata così, in anticipo sul cronoprogramma degli interventi posti in essere, l’attivazione di una variante che darà sollievo a quanti provengono da Palermo lungo l’autostrada A/20. L’apertura dello svincolo comporta anche che il tratto precedente non sarà finalmente più ad una sola corsia.

I lavori riguardanti l’uscita per chi raggiunge Messina da Palermo, erano stati consegnati alla fine di febbraio e si sarebbero dovuti concludere il 28 aprile, quindi l’apertura dell’ultimo uscita a Giostra è diventata realtà con qualche giorno di anticipo e giusto in tempo per il periodo di Pasqua. Potranno trarne giovamento coloro che viaggiano verso l’università, gli ospedali e la zona residenziale di Ganzirri.

Cateno De Luca

“Dopo 25 anni dall’inizio dei lavori – commenta il sindaco De Luca – stato finalmente inaugurata un altra parte importante dello svincolo autostradale di Giostra. Ringrazio l’assessore regionale alle infrastrutture Falcone che in meno di un anno ha concretizzato la nostra richiesta di chiudere questa pagina vergognosa garantendo le coperture finanziarie mancanti”. 

De Luca ha poi rivolto un plauso al Cas: “Ringrazio per l’impegno anche tutto lo staff del Consorzio Autostrade Siciliane per aver collaborato fattivamente per il completamento dei lavori. Grazie di cuore ed andiamo avanti con la politica del fare”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.