Messina, ecco il programma di Basile sindaco: "Armonica continuità con De Luca" :ilSicilia.it
Messina

verso le elezioni

Messina, ecco il programma di Basile sindaco: “Armonica continuità con De Luca”

di
12 Maggio 2022

La definisce “armonica continuità per andare oltre De Luca”, un programma figlio della precedente amministrazione ma pronto a camminare con le sue gambe.

Federico Basile ha presentato alla stampa il programma da candidato sindaco, e, in linea con i tempi rapidi finora seguiti, ha già assegnato le deleghe ai suoi assessori e domani, ad apertura dei termini, presenteranno le nove liste a sostegno della sua candidatura (più quelle per le circoscrizioni).

Accanto a lui in conferenza stampa a Santa Maria Alemanna la squadra di assessori (confermata la giunta De Luca) con l’integrazione di Liana Cannata che si occuperà di politiche giovanili.

Fare pace il mare dopo mezzo secolo di “sciarra”, brand Messina città di Antonello, Pnrr, parco progetti, assunzioni, attenzione alle municipalità, il programma è diviso in tre tomi che saranno depositati insieme alle liste.

“Ingraniamo la quinta- spiega Basile– perché mettere una marcia in più significa lavorare meglio e al massimo. Il nostro programma è in continuità con l’amministrazione De Luca ma guarda anche oltre. Non ci sono né promesse né sogni ma impegni sulle cose già avviate da concludere e altre da integrare. Progettazione e programmazione vanno di pari passo in piena continuità con l’amministrazione De Luca”.

Il programma è articolato in tre tomi per consentire di avere uno spaccato complessivo di quanto è stato fatto nell’ esperienza amministrativa appena conclusa e quanto ancora si dovrà fare in armonica continuità andando “oltre De Luca.

Il  primo tomo è il cuore del programma è “Andiamo avanti con Messina Bella Protagonista e Produttiva” è diviso in tre parti.

I parte – vivibilità e politiche urbane: sintetica descrizione delle soluzioni individuate per completare la riorganizzazione del Gruppo Pubblico Locale, palazzo municipale e partecipate, per rendere sempre più vivibile ed attrattiva la città di Messina con l’innalzamento del livello quali quantitativo dei servizi urbani.

II parte – programmazione, pianificazione ed infrastrutture strategiche: ricognizione dei principali strumenti di programmazione e pianificazione finalizzati anche al completamento della riqualificazione del patrimonio comunale esistente con l’individuazione di alcune infrastrutture ritenute strategiche.

III parte – città metropolitana – Completamento delle azioni di rilancio organizzativo e finanziario della città metropolitana ed il suo ruolo strategico   per i 107 comuni messinesi e soprattutto per la città di Messina.

Il secondo tomo riassume i finanziamenti intercettati dall’amministrazione De Luca e il terzo affronta invece le prospettive di Messina protagonista all’interno del PNRR.

“E’ importante l’attenzione che daremo anche alle assunzioni, sia al Comune che nelle partecipate, non appena si avranno certezze sul Piano di riequilibrio. Occorre ringiovanire il personale che ha un’età media alta. Per quanto riguarda l’affaccio a mare è bene ricordare che non riguarda solo la fiera ma un lunghissimo tratto di costa che deve essere valorizzato. Messina è stata finora sciarriata col mare, dobbiamo mettere le condizioni per la riappacificazione. In questo senso abbiamo idee per la zona falcata, per l’ex Sanderson e l’ex Sea Flight”.

Allo stesso modo il programma di Basile prevede massima attenzione per le Municipalità, con uno sguardo in più ai villaggi ed alle “Botteghe dell’arte”. Non manca l’accenno al brand per Messina Città di Antonello ed all’ipotesi di presentare la candidatura per la Capitale della cultura nel 2026.

Quanto alle deleghe assessoriali, oltre all’inserimento di Liana Cannata con le Politiche giovanile, Basile terrà per sé la delega della Polizia Municipale e del personale.

“Innanzi tutto- spiega ancora Basile– perché da direttore generale e dirigente della P.M. ritengo di aver maturato una esperienza specifica oltre ad una conoscenza diretta dei dipendenti e delle problematiche relative alla loro organizzazione. E poi, passata l’emergenza Covid, credo sia il momento di ripristinare il tradizionale rapporto diretto tra Sindaco e Polizia Municipale.”

Non ci sarà, almeno stando a quanto dichiara oggi (a urne chiuse il discorso sarà diverso) , un assessore in quota Prima l’Italia e Germanà, “La Lega è entrata con un accordo tecnico, non abbiamo fatto e non faremo discorsi di assessori e posti di sottogoverno”.

ECCO LE DELEGHE

ALESSANDRA CALAFIORE:

Politiche Sociali e del Volontariato; Rapporti con Messina Social City; Politiche della casa; Politiche della Salute; Rapporti con le Istituzioni Religiose.

FRANCESCO CAMINITI:

Pianificazione ed Efficientamento Risorse Idriche ed Energetiche; Rapporti con AMAM; Pianificazione Infrastrutture Ciclo Rifiuti; Realizzazione ed Efficientamento Reti e Sottoservizi; Gestione e Valorizzazione del Patrimonio Comunale e Rapporti con Patrimonio Messina SpA; Difesa del Suolo; Informatizzazione e Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione; CED; Transizione Ecologica.

LETTERIA CANNATA:

Politiche Giovanili; Politiche Agroalimentari; Formazione; Baratto Amministrativo; Banca del Tempo; Pari opportunità;

ENZO CARUSO:

Politiche Culturali; Turismo e Brand Messina; Valorizzazione e Promozione del Patrimonio Fortificato di Messina; Antichi Mestieri e Tradizioni Popolari; Toponomastica.

FRANCESCO GALLO:

Pubblica Istruzione e Servizi Scolastici; Politiche Sportive; Spettacoli e Grandi Eventi cittadini; Rapporti con gli Enti Teatrali e Musicali; costituzione Fondazione per la promozione paesaggistica e culturale della città; Cerimoniale e Ufficio di Gabinetto del Sindaco.

MASSIMILIANO MINUTOLI:

Manutenzione Beni e Servizi; Arredo Urbano e Spazi Pubblici; Cimiteri; Acquario e dimora per gli animali; Protezione Civile; Sicurezza sui Luoghi di Lavoro; Pronto Intervento; Interventi Igienico Sanitari; Servizi al Cittadino; Volontariato del settore degli animali; Volontariato del settore della Protezione Civile; Rapporti con le Municipalità ed i Comitati Civici;

SALVATORE MONDELLO:

Infrastrutture e Lavori Pubblici; Edilizia Pubblica e Privata; Mobilità Urbana e Extra Urbana; Pianificazione Urbana e Programmi Complessi; Piano strategico urbano e dello Stretto; Risanamento e rapporti con ARISME; Rivitalizzazione e Decoro Urbano; Beni Culturali ed Ambientali; Ponte sullo Stretto di Messina; Rapporti con le Forze dell’Ordine e le Forze Armate. Rapporti con ATM SpA;

DAFNE MUSOLINO:

Contenzioso – Attività Produttive e Promozionali (Agricoltura, Pesca, Artigianato, Industria, Commercio, Mercati); Politiche Ambientali e Rapporti con Messina servizi Bene Comune; Politiche del Mare, Beni Demaniali Marittimi e Fluviali; Casinò del Mediterraneo; Attuazione decentramento amministrativo;

CARLOTTA PREVITI:

Smart City; Individuazione; Programmazione; Monitoraggio e Rendicontazione Fondi Extra Comunali; Pianificazione strategica Fondi Europei 2021-2027; Rapporti con le Istituzioni Europee; Rapporti con l’Università;

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.