Messina. Eolie: centinaia di turisti bloccati, venti a 50 km/h e mare forza 6 :ilSicilia.it
Messina

si rischia di non poter ripartire

Messina. Eolie: centinaia di turisti bloccati, venti a 50 km/h e mare forza 6

1 Aprile 2018

Dire che sono isolate sarebbe una tautologia ma il concetto non cambia. Le Eolie sono irraggiungibili per il forte vento che, da ieri, imperversa in quasi tutta la Sicilia. Sono stati in molti che, a dispetto delle previsioni meteorologiche, hanno sfidato la fortuna sbarcando in alcune tra le mete più ambite per il lungo ponte di Pasqua, che in queste ore stanno rischiando di non poter ripartire.

Barche, aliscafi e traghetti sono bloccati nei porticcioli. Fortissime raffiche stanno sferzando le banchine mentre i turisti cercano riparo dappertutto. Molti imbarcaderi sono stati liberati dalle barche a causa del mare agitato.

Le folate, che hanno raggiunto anche i 50 chilometri orari, arrivano da ovest-nord-ovest. Nonostante le previsioni meteo non favorevoli già da ieri, molti gitanti si sono messi in viaggio ma ora il rischio è di rimanere bloccati. Panarea e Filicudi, invece, sembrano essere state risparmiate dal maltempo.

Dopo una battuta di arresto, le imbarcazioni che collegano Milazzo ai porti maggiori hanno ripreso a funzionare ma a singhiozzo.

Tanti i disagi subiti da pendolari e turisti, in gran parte anche stranieri. A quanto pare, l’isola più colpita dal clima sfavorevole è Stromboli: qui è rimasta bloccata anche una nave carica di alimenti e molti gitanti, in queste ore, non sanno ancora se potranno fare ritorno. Diverse le navi rimaste in rada senza possibilità di attracco.

È probabile che si tratti di una situazione che si sarebbe potuta evitare se le biglietterie delle varie compagnie, avvisate preventivamente delle condizioni meteo, avessero interrotto la vendita dei biglietti, come accade di frequente in questi casi.

 

 

 

 

 

 

 

Tag:
Cultura
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.