Messina: in arrivo la mostra “Dopo esservi commossi dovreste allarmarvi” :ilSicilia.it
Banner Bibo
Messina

Dal 14 al 29 marzo 2020

Messina: in arrivo la mostra “Dopo esservi commossi dovreste allarmarvi”

di
3 Marzo 2020

Il 14 Marzo 2020 alle ore 19.00 si inaugura presso la libreria bistrot Colapesce, in Via Mario Giurba 8 a Messina, la mostra Dopo esservi commossi dovreste allarmarvi, di Demetrio Di Grado, street artist palermitano e calatino d’adozione, che nel giro di pochi anni ha conquistato il pubblico con i suoi collage analogici intrisi di memoria e cultura pop, prodotti di una grande ricerca iconografica che lo ha portato alla redazione di un nuovo alfabeto segnico, ormai cifra stilistica di questo artista poliedrico.

La mostra, curata da Francesco Piazza, è l’evoluzione del progetto “Kind – Collage analogico” che nel 2018 ha fatto tappa nelle gallerie più importanti della Sicilia, per chiudersi presso il museo Diocesano di Caltagirone.

“In D.E.C.D.A.” (acronimo del titolo della mostra) – scrive il curatore della mostra- Di Grado disegna un universo di immagini che sono il risultato di una ulteriore sintesi compositiva oltre che concettuale. Un’astrazione estrema del suo pensiero da cui emerge una consapevolezza esperta che abbandona quella levità che finora lo aveva contraddistinto e che affronta tematiche più introspettive e drammaticamente legate all’oggi – conclude Piazza- Già il titolo del progetto contiene l’idea di cambiamento sociale ormai inevitabile e di sfida alle convenzioni che segna il passaggio ad un linguaggio legato alle contraddizioni di una società in perpetuo mutamento”.

D.E.C.D.A. arriva a Messina con circa venti opere delle quaranta del progetto originario partito nel 2019 da Palermo e approdato poi a Catania. Un progetto, quello di D.E.C.D.A., in continuo mutamento che si è ri-composto ed è maturato grazie anche a sollecitazioni esterne, quali workshop, seminari e al grande successo di pubblico ed all’interesse di gallerie nazionali e internazionali.

Dopo la tappa Messinese, infatti, parte del progetto D.E.C.D.A. sarà inserito nella mostra personale di Di Grado che vedrà la luce in ottobre a Roma e che raccoglierà circa cinquanta opere dell’artista.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin