Messina, l'assessore Ialacqua: "Immobili gratis ad associazioni? Solo da noi è impossibile" :ilSicilia.it
Messina

progetto in itinere in 120 città

Messina, l’assessore Ialacqua: “Immobili gratis ad associazioni? Solo da noi è impossibile”

di
4 Maggio 2018

“Oggi è possibile affidare gratuitamente immobili comunali ad associazioni e cittadini, si può fare in 120 città ma soltanto a Messina no: lo sfogo, con un attacco che non va troppo per il sottile, è dell’assessore all’Autogestione dei Beni Comuni Daniele Ialacqua. Quest’ultimo, infatti,  è contrario alla decisione del Consiglio comunale che non ha dato  il placet ad “una regolamentazione della materia” e ad una rivisitazione, quindi, della gestione dei beni di proprietà dell’ente locale. Ialacqua, ad esempio, richiama la condizione di impasse di beni come la ex scuola Costa Fraccola di Curcuraci: “È uno degli immobili che dovevano essere affidati”.

“Grazie al Consiglio comunale e a qualche burocrate ottocentesco – afferma Ialacqua – Messina  non ha un regolamento sui beni comuni per affidare ai cittadini gratuitamente la gestione di immobili abbandonati, e non solo, da rigenerare ed aprire alla fruizione pubblica. Bastava approvare lo stesso regolamento di Bologna, Roma, Napoli ed altri 120 comuni, con cui il Comune può ridare e riaprire al pubblico dei beni da destinare ad attività sociali, culturali, ludiche. I regolamenti hanno avuto ovunque il parere favorevole dei rispettivi uffici comunali e dei Consigli comunali”.

“Da noi invece no . Dopo che il Laboratorio Messina per i Beni comuni e le Istituzioni partecipate, costituito dall’Amministrazione comunale nel gennaio 2014, esitava la proposta di delibera il 27 marzo 2015 e la giunta comunale la approvava il 9 luglio 2015, incassato il parere favorevole dei sei quartieri cittadini ed il sostegno di circa 300 esponenti di associazioni ed operatori culturali, il regolamento beni comuni affogava, come tanti altri regolamenti, in Consiglio comunale, bollato da alcuni come ‘ideologico’. Il primo affondo si ha a marzo 2017 quando viene pretestuosamente chiesto di discuterne dopo l”approvazione del regolamento del patrimonio, approvato quest’ultimo nel dicembre 2017, poi grazie a ‘provvidenziali’ slittamenti dei tempi di discussione fino all’ultimo giorno utile del 24 aprile scorso quando…mannaggia cade il numero legale. Anche di questo conclude Ialacqua dovremo ricordarci il 10 giugno“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin