Messina, Partito animalista e La Spiga con Maurizio Croce: "E' l'uomo delle soluzioni" :ilSicilia.it
Messina

verso le elezioni

Messina, Partito animalista e La Spiga con Maurizio Croce: “E’ l’uomo delle soluzioni”

di
19 Maggio 2022

Siamo persone normalissime, persone comuni, animate da un medesimo spirito e da un obiettivo condiviso: costruire, anzi ricostruire, il nostro futuro. Pensiamo a voce alta e attraverso il confronto abbiamo scelto di spenderci per la nostra comunità. Vogliamo apportare un contributo al percorso di discontinuità con un’amministrazione, la precedente, che si è rivelata vuota e insensibile ai bisogni della collettività”. Salvo Versaci che con Massimo De Pasquale ha ideato il movimento civico La Spiga non ha dubbi. E’ Maurizio Croce la persona adatta ad incarnare questo percorso: un tecnico pragmatico, come lo definiscono, che di fronte ad un problema trova costantemente una soluzione.

“C’è chi straparla, e chi, in silenzio, ha prodotto tantissimi risultati per Messina- conclude Versaci- Questo è Maurizio Croce, che adesso insieme a tutti noi sarà protagonista del cambiamento in cui crediamo”.

Ad intervenire nella saletta del Royal dove si è tenuta la conferenza stampa, anche il dirigente nazionale del Partito Animalista, Carlo Callegari che ha presentato la lista insieme a La Spiga: ” Sarò breve: noi crediamo nel benessere dell’ambiente e degli animali e siamo fermamente convinti che il progetto di Maurizio Croce sia il miglior veicolo politico-amministrativo per mettere in atto risposte efficaci alle nostre istanze

Il candidato sindaco del centrodestra, nel suo intervento, ha anticipato che nel suo programma è stato inserito un progetto di realizzazione di un cimitero per animali. Croce, poi, ha prodotto un’analisi più ampia sulle criticità e le prospettive della città: “La valutazione di un percorso amministrativo va sviluppata sui parametri di produttività e sarebbe troppo semplicistico dire che qualcosa è stato fatto, limitandosi al confronto tra gli ultimi tre anni e mezzo e i cinque di governo Accorinti. Perché fare anche il minimo, rispetto al nulla, può apparire comunque come un risultato. Ma al di là di questo- spiega Croce– io non strutturo i miei pensieri sulla demolizione dell’altro, e infatti il mio slogan è chiaro: “É tempo di costruire”. Ma  ho una certezza lampante: è stata lesa la dignità della città, una città che ora non ha più il rispetto di nessuno, cittadini, istituzioni locali, regionali e nazionali. Una città in cui l’odio sociale che si è generato in questi 4 anni è davvero intollerabile”.

Ospite della conferenza anche il deputato regionale e leader di Ora Sicilia, Luigi Genovese: «Questa coalizione abbraccia al suo interno una sintesi di componenti politiche e civiche e l’apporto di ognuno sarà fondamentale per raggiungere l’obiettivo. Dico grazie già adesso a chi contribuirà a raggiungere questo traguardo di liberazione di una città che è stata messa all’angolo. Maurizio, giorno dopo giorno, sta acquistando notorietà, fiducia e simpatia da parte dei cittadini. È uno dei migliori tecnici in circolazione, ha grande passione e un sogno, che condivido in tutto per tutto, di trasformazione radicale della nostra città. Dobbiamo riuscirci, perché Messina è una città straordinaria e merita una guida come Maurizio Croce”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.