Messina: partono gli aiuti per digitalizzare le micro, piccole e medie imprese :ilSicilia.it
Messina

Fondo stanziato dalla Camera di Commercio

Messina: partono gli aiuti per digitalizzare le micro, piccole e medie imprese

di
30 Giugno 2020

Ammonta a 94 mila euro la dote stanziata dalla Camera di commercio di Messina per supportare la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese (mpmi)  dislocate sul territorio. Sostegno economico che verrà accordato in forma di voucher, il cui importo unitario massimo sarà di cinque mila euro.

L’iniziativa rientra tra le attività avviate dal sistema camerale nella cornice del progetto ‘Pid-Punto impresa digitale’ e punta a diffondere l’incremento delle capacità di gestione dei software nelle mpmi di tutti i settori economici. L’orientamento di questi aiuti – specificano alla Camera di Commercio messinese – è anche quello di agevolare iniziative di digitalizzazione finalizzate a approcci green oriented del tessuto produttivo.

L’Ente camerale – dice il presidente Ivo Blandina intende offrire alle imprese un concreto supporto in un percorso, quello della digitalizzazione, oggi sempre più essenziale per cogliere le opportunità di innovazione messe a disposizione dalla tecnologia”. Via ineludibile per emergere su mercati sempre più competitivi e caratterizzati da continui cambiamenti.

Sempre in tema di sostegni al tessuto imprenditoriale siciliano, la regione ha appena costituito uno specifico fondo da 100 milioni di euro.  Un ‘Fondo di fondi’, come lo ha definito il vicepresidente ed assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, “costituito con 50 milioni di risorse regionali e altrettanti erogati dalla  Banca Europea per gli Investimenti. La Bei  – ha detto Armao alla conferenza stampa del progetto Easy plus di Banca Progetto e Fidimed – sta selezionando il soggetto gestore per concedere garanzie al 100% sui prestiti non solo fino a 25 mila euro, ma anche fino a 800 mila euro, a quei soggetti privi di merito creditizio che vanno comunque aiutati a non chiudere l’attività”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.