Messina, tutto pronto per "Bicincittà 2022" domenica 15 maggio :ilSicilia.it
Messina

Mobilità sostenibile

Messina, tutto pronto per “Bicincittà 2022” domenica 15 maggio

di
14 Maggio 2022

Mobilità sostenibile, attenzione all’ambiente e all’ecologia, cura del benessere e della salute. Sono questi gli ingredienti principali della manifestazione “Bicincittà 2022”, che dopo due anni di stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria da Covid-19 torna a Messina e in altre 80 città italiane. Nella città dello Stretto l’appuntamento è per domenica 15 maggio, con raduno a Piazza Duomo alle 8.30 e partenza alle 9.30.

L’evento organizzato da Uisp Messina non è una gara ciclistica, ma vuole essere una dimostrazione empirica di come potrebbe diventare Messina se in strada ci fossero più bici e molte meno automobili. La conferenza stampa di presentazione si è tenuta questa mattina nella sala Ovale di Palazzo Zanca, con la partecipazione di Santino Cannavò, presidente Uisp Comitato territoriale Messina Aps; Lino Ferrara, responsabile “Bicincittà Messina 2022;  Paolo Interdonato dell’ASD “I Lupi dei Peloritani”, Giuseppe Cuffari, Direttore ARPA SICILIA – UOC ED.Ambientale, Reporting, Salute e Ambiente; e Lina Rinaldi in rappresentanza dell’ Istituto comprensivo Elio Vittorini . C. Elio Vittorini.

«Questa città – ha spiegato Cannavò – ha bisogno di iniziare a ragionare sulla mobilità sostenibile e “Bicincittà 2022” arriva a Messina nel momento migliore, vale a dire alla vigilia delle elezioni amministrative. Il prossimo governo cittadino dovrà necessariamente risposte anche sul tema della cosiddetta mobilità dolce e per questo motivo abbiamo deciso di invitare i cinque candidati a sindaco , ai quali consegneremo un documento che chiarisce come – secondo noi – dev’essere riorganizzata la citta per rendere realmente sostenibile la mobilità. Il nostro invito è stato esteso anche a tutti i candidati al Consiglio comunale. Naturalmente – ha aggiunto il presidente della Uisp Messina –  auspichiamo la partecipazione di tanti cittadini comuni, che potranno salire in sella ad una bici e percorrere in tutta sicurezza strade generalmente invase da auto e poco sicure per chi si sposta in bicicletta».

La partecipazione alla manifestazione è gratuita e per l’edizione 2022 gli organizzatori hanno fatto una scelta green: non sono previste – contrariamente a quanto avvenuto in passato –  magliette stampate, per le quali è necessario uno spreco enorme di acqua, e saranno bandite le bottigliette d’acqua di plastica, che verranno sostituite dai più ecologici bicchieri biocompostabili.

A piazza Duomo verrà allestito un banchetto formativo /informativo dove sarà possibile accedere a materiale illustrativo sulla mobilità sostenibile, sulle necessità di porre fine allo spreco di acqua e sul valore della salvaguardia dell’Ambiente.

“Bicincittà 2022” mira a coinvolgere grandi e piccini ed è per questo che sono stati previsti due percorsi:  un percorso  breve di 4 km per i più piccoli , che si snoderà lungo  corso Cavour, via T. Cannizzaro, piazza Cairoli, viale S. Martino (carreggiata monte) fino a viale Europa, viale S. Martino (carreggiata mare), via XXVII Luglio, via U. Bassi, via T. Cannizzaro, via Garibaldi, via Loggia dei Mercanti (piazza Duomo per i più piccoli); ed un secondo percorso più lungo, pari a 15 Km, che coinvolgerà  corso Cavour, via T. Cannizzaro, piazza Cairoli, viale S. Martino (carreggiata monte) fino a viale Europa, viale S. Martino (carreggiata mare), via XXVII Luglio, via U. Bassi, via T. Cannizzaro, via Garibaldi, via Loggia dei Mercanti, via Argentieri, via Gasparro, via Cavalieri della Stella, via S. Cristoforo, via XXIV Maggio, viale Boccetta, via Garibaldi, piazza Castronovo, viale Giostra, viale R. Elena, viale R. Margherita, viale P. Umberto, viale Italia, viale Europa, via Catania, via S. Cosimo, via Maregrosso, via Salandra, via G. La Farina, via Trieste, via Geraci, via C. Battisti, via I Settembre, con arrivo a piazza Duomo.

I bambini ed i ragazzi che decideranno di vivere in piazza la giornata di festa e sensibilizzazione sui temi dell’ambiente saranno coinvolti in attività ludico-educative, con percorsi guidati facilitati, prove e giochi, mini tornei.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.