Messina, uccise la ex strozzandola: confermato ergastolo :ilSicilia.it
Messina

IL FATTO

Messina, uccise la ex strozzandola: confermato ergastolo

di
27 Maggio 2022

La Corte d’Appello di Messina ha confermato l’ergastolo per Cristian Ioppolo accusato dell’omicidio di Alessandra Musarra, la giovane trovata morta nella sua abitazione il 7 marzo 2019. In Appello i giudici hanno confermato le provvisionali concesse in primo grado, disposto il risarcimento nei confronti delle parti civili, tra le quali è stato ammesso, insieme ai familiari, il Cedav centro donne antiviolenza, che invece in primo grado era stato escluso. Cristian Ioppolo, aveva 26 anni quando venne arrestato.

Era fidanzato con Musarra ma si erano lasciati. Inizialmente fu detto che avesse ucciso Alessandra con calci e pugni, ma una recente perizia ha stabilito che la giovane morì strozzata. Il ragazzo disse di non ricordare nulla di quella notte, ma per il Gip che lo interrogò la sua amnesia era soltanto una strategia.

Sempre Ioppolo, poi, interrogato dagli investigatori della Squadra Mobile, aveva indirizzato i sospetti sul precedente compagno di Alessandra, un giovane che però, interrogato, risultò assolutamente estraneo all’accaduto. Polemica durante l’appello le scorse settimane per la richiesta del Procuratore Generale Felice Lima di cancellare la condanna all’ergastolo per Cristian, invocando la condanna a 24 anni di reclusione. Poco dopo la morte di Alessandra, infatti, è entrata in vigore la normativa in base alla quale non è possibile “patteggiare” la pena con gli imputati di femminicidio. Il PG aveva proposto il concordato, poi rifiutato dallo stesso imputato.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.