16 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 09.37
Messina

GRANDE ACCOGLIENZA PER LO SQUALO

Messina: Vincenzo Nibali visita il Bioparco di Mortelle

20 Agosto 2019

Il campione di ciclismo Vincenzo Nibali è stato oggi ospite del Bioparco di Mortelle (ME), inaugurato qualche mese fa grazie alla convenzione tra il Comune di Messina, in Cnr e l’Irccs Bonino Pulejo.

Ad accompagnarlo il professore Dino Bramanti, direttore scientifico del Centro messinese. Nel corso dell’incontro Bramanti ha ricordato l’importanza dello sport, anche dopo i percorsi terapeutici e riabilitativi delle persone disabili. ‹‹Abbiamo firmato una convenzione con il Comitato italiano Paralimpico e il presidente Luca Pancalli – afferma Bramanti –  e a breve inaugureremo qui una sede dedicata completamente alla riabilitazione per lo sport, a cominciare proprio dal ciclismo.

Vincenzo Nibali

Attraverso il recupero della personaosserva Vincenzo Nibalimolti si sono avvicinati allo sport scoprendo notevoli capacità mentali che non sapevano di avere. E sono le capacità mentali che portano a grandi livelli. La mente è fondamentale“.

Il ciclista siciliano è uno dei pochi corridori al mondo a poter vantare la vittoria di tutti e tre i grandi giri internazionali, ovvero Giro d’Italia, Tour De France e Vuelta.

Lo “Squalo dello Stretto” ha poi voluto ricordare Felice Gimondi, recentemente scomparso: ‹‹Un grandissimo uomo, oltre che un idolo del ciclismo. Lui ha fatto tantissimo per il nostro settore a cominciare dall’impegno e sostegno che, per anni, ha dedicato al ciclismo giovanile. Un mio abbraccio forte va alla sua famiglia››. Alla fine della visita Nibali si è fermato con i piccoli pazienti e le loro famiglie.

Il Bioparco di Messina è ospitato in una struttura tra mare, spiaggia e spazi verdi. Qui si trovano modernissimi ambulatori di neuropsichiatria infantile e di neuro riabilitazione; sono stati avviati nuovi percorsi di ricerca e terapie, come l’idroterapia salina con l’acqua di mare, in ambiente chiuso e aperto. Presenti spazi ludico-ricreativi al fine di migliorare gli aspetti relazionali, cognitivi, logopedici, sensoriali, attentive, psicomotori e orientativi spazio-temporali. Inoltre spazio alla pet-therapy con cani, asini e cavalli.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.