15 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.19

Tramandarli ai giovani

Mestieri antichi e in via d’estinzione, accordo Cna-Regione per nuovi posti di lavoro | VIDEO

30 Novembre 2018

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Tramandare i mestieri alle nuove generazioni, non solo quelli antichi e in via d’estinzione, ma tutte quelle attività artigiane che oggi rappresentano ancora una componente importante dell’economia dei territori.

Saperi e competenze che potrebbero trasformarsi in un’occasione di lavoro per centinaia di ragazzi. È questo l’obiettivo dell’accordo siglato stamani dai presidenti di Cna Sicilia e Cna pensionati, Nello Battiato e Francesco Roccella, e l’assessore regionale della formazione professionale e dell’istruzione, Roberto Lagalla.

Pensionati e giovani, quindi, si ritroveranno fianco a fianco in un percorso di condivisione delle esperienze, da una parte, e di valorizzazione delle abilità lavorative, dall’altra, che può tradursi nella creazione di nuovi posti di lavoro. Sono tanti, infatti, i mestieri artigiani che non conoscono crisi e per i quali la domanda supera l’offerta: dal pizzaiolo al pasticcere, dall’idraulico all’elettricista, dal sarto al calzolaio al lustrascarpe.

Lustrascarpe a PalermoL’accordo ha l’obiettivo di: favorire l’orientamento e le esperienze di formazione in assetto lavorativo (alternanza scuola-lavoro, apprendistato, tirocini, work experience, ecc.) dei giovani durante il loro percorso di studi; promuovere la diffusione della cultura della sicurezza dei luoghi di lavoro nelle botteghe artigiane e nelle piccole e medie imprese; affermare la cultura e la formazione sull’artigianato digitale in un’ottica di innovazione e sviluppo dell’artigianato locale.

A questo proposito si prevede l’impiego di maestranze pensionate e il coinvolgimento di altre istituzioni, quali Fondazione Mondo Digitale e Partners Strategici del settore ICT, con cui CNA pensionati già collabora per la promozione della trasmissione dei saperi intergenerazionali.

Tutto ciò produrrà anche delle ricadute positive sul piano squisitamente sociale e culturale. Un altro importante risultato atteso è, infatti, quello della riduzione della dispersione scolastica e dell’aumentare del successo formativo degli studenti della Regione Siciliana.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Una Mattina Diversa

Carissimi, erano quasi le ore 20.00 quando al mio congestionato telefonino mi giunse una telefonata da un numero al quale non potevo non rispondere. La voce era quella del segretario particolare del segretario del grande capo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.