Meteo, in arrivo la più forte ondata di caldo dell'estate: punte fino a 45 gradi :ilSicilia.it

il bollettino

Meteo, in arrivo la più forte ondata di caldo dell’estate: punte fino a 45 gradi

di
29 Luglio 2021

Fino al weekend l’Italia vivrà la più forte ondata di caldo dell’estate, con punte fino a 45°C al Sud, entro domenica però un nuovo fronte perturbato in ingresso dalla Francia porterà violenti temporali sulle regioni settentrionali. A comunicare l’andamento meteorologico è il team del sito www.ilmeteo.it.

Le previsioni prevedono in particolare che da giovedì 29 luglio tornerà a splendere il sole su tutte le regioni settentrionali, dove qualche residuo e timido disturbo si limiterà ad interessare i settori alpini, specie quelli di confine. Gli esperti segnalano che inizieranno a salire gradualmente anche le temperature sostenendo che proseguirà inoltre il bel tempo pure al Centro-Sud con le colonnine di mercurio anche qui in graduale aumento. Il team di meteo.it fa presente che il picco del calore si raggiungerà però nel weekend, quando su alcune zone del Sud, specialmente sulla Sicilia, la colonnina di mercurio salirà ben oltre la soglia dei 40°C, arrivando a toccare picchi fino a 44/45°C nelle zone interne. Valori meno esasperati ma comunque molto caldi si raggiungeranno anche sulle regioni centrali, con valori massimi intorno ai 36°C nelle zone interne di Toscana, Umbria e Lazio.

Al Nord, l’apice del caldo si raggiungerà tra venerdì 30 e sabato 31, quando le zone interne dell’Emilia vedranno i termometri salire fino a 38 gradi. Sulle regioni settentrionali il tempo peggiorerà tra il pomeriggio di sabato e la giornata di domenica, quando un fronte temporalesco riuscirà a fare breccia: non si esclude il rischio di eventi estremi come grandinate e nubifragi che potrebbero verificarsi, oltre che su Alpi e Prealpi anche sulle pianure di Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia, interessando anche Milano e Torino. Entro la sera di domenica qualche rovescio potrebbe sconfinare fin sulla Liguria e sulla Toscana.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin