Meteo, previsioni autunnali allarmanti: rischio Cicloni Tropicali nel Mediterraneo :ilSicilia.it

le condizioni climatiche di settembre e ottobre

Meteo, previsioni autunnali allarmanti: rischio Cicloni Tropicali nel Mediterraneo

di
17 Agosto 2021

Non manca molto all’arrivo della stagione autunnale e a preoccupare sono le temperature troppo calde di questo periodo. Facciamo una sintesi sulle proiezioni meteo climatiche autunnali, considerati i Cicloni Tropicali nel Mediterraneo.

Intanto, anche quest’anno potrebbe esserci “La Nina”. Si tratterebbe del secondo episodio in 2 anni, non un evento ricorrente ma che statisticamente è ampiamente contemplato e le prospettive per il primo mese autunnale sono allarmanti, tanto che potremmo andare verosimilmente incontro ad una stagione estrema, caratterizzata da un serio rischio di fenomeni alluvionali.

L‘estate del 2021 si sta rivelando davvero intensa quanto a temperature, specie in quest’ultimo periodo, durante il quale si sono raggiunti picchi elevatissimi, fino a sfiorare addirittura i 50°C in Sicilia, aggravando il problema della siccità e degli incendi su molte delle nostre regioni, specie del Sud.
A conferma di tutto ciò, il mese di luglio, risultato il più caldo mai registrato sul nostro pianeta.

Le ripetute ondate di calore non fanno altro che innalzare le temperature marine e nel momento in cui dovessero arrivare le prime incursioni perturbate potrebbe scatenarsi il finimondo. Infatti, questo caldo intenso influenza anche la temperatura dei mari, che potrebbero portare sulle aree meridionali allo sviluppo di Medicane (o TLC), ossia una sorta di “uragani del mediterraneo”, che si formano quando una bassa pressione viene alimentata dalle acque calde del Mediterraneo e sviluppa caratteristiche da tempesta tropicale. Anche se spesso hanno breve durata, i Medicane possono portare forti piogge e forti raffiche di vento fino a 120 km/h.

Sotto la lente d’ingrandimento settembre e ottobre, con l’auspicio che l’Anticiclone Subtropicale molli l’osso altrimenti si correrebbe il rischio di dover temere persino novembre, si temono ondate di maltempo potenzialmente devastanti, perché il Mediterraneo rovente potrebbe generarne tante altre.

Insomma, non dobbiamo minimamente sottovalutare il rischio di pesanti piogge, dei temporali, dei nubifragi. Precipitazioni che potrebbero cadere con violenza e in poco tempo, ovvero lo scenario peggiore che possa realizzarsi dopo un’Estate come quella che stiamo vivendo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin