17 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.00
Palermo

XI edizione al via

Mezzogiorno: da lunedì a Palermo le Giornate dell’Economia

17 Novembre 2018

“E tu lavorerai con gran sudore… fino alla rivoluzione digitale”. È il tema della XI edizione delle Giornate dell’economia del Mezzogiorno che si apriranno lunedì prossimo con una cerimonia nella Sala delle lapidi di Palazzo delle Aquile e un convegno. Il lavoro e le questioni legate ai problemi dello sviluppo del Meridione del Paese saranno al centro degli incontri che si articoleranno nell’arco dell’intera settimana; martedì si parlerà anche di credito con un incontro in cui verranno presentati i risultati di una ricerca della Fondazione Curella sulle banche di contiguità e nel pomeriggio si proseguirà con la tradizionale sessione di Banca d’Italia.

Ma si parlerà anche dell’effetto cultura al Teatro Garibaldi e verranno presi in esame, alla presenza dei principali protagonisti, gli effetti sull’economia di eventi come Manifesta 12“, “Le Vie dei tesori” e “Palermo Capitale italiana della cultura“.

Assieme ai principali enti di ricerca del Mezzogiorno si cercherà di analizzare le diverse realtà territoriali. Molti gli incontri all’interno delle scuole con il Centro Pio La Torre che affronta il tema della legalità e con Caritas e l’ufficio diocesano per la pastorale e il lavoro che parlerà di inclusione sociale. Non mancherà il consueto appuntamento con la Fondazione Giuseppe e Marzio Tricoli che studia, in termini pratici, il turismo e la digitalizzazione.

busettaLa chiusura, sabato 24, con l’“Osservatorio congiunturale Nicolò Curella – Forecasting the future”, giunto alla 32ª edizione, con due tavole rotonde condotte dal professor Pietro Busetta; le conclusioni sono affidate per la parte nazionale al sottosegretario allo Sviluppo economico Michele Geraci; per la parte locale al vicepresidente della Regione Siciliana Gaetano Armao.

Sul tema delle Giornate il professore Busetta dice che “in molti pensano che l’umanità resterà senza una possibilità di lavoro e quindi che in molti non avranno più i mezzi di sostentamento; nulla di più sbagliato. Come sempre è stato, attraverseremo anche la rivoluzione digitale che ci consentirà di crescere nella qualità del lavoro. Bisogna essere capaci di cavalcare ogni tipo di rivoluzione, con la formazione e con gli investimenti adeguati”.

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.