Micciché mostra i muscoli, con lui Fabrizio Ferrara e altri amministratori del Palermitano :ilSicilia.it
Palermo

spostamenti verso Forza Italia

Micciché mostra i muscoli, con lui Fabrizio Ferrara e altri amministratori del Palermitano

9 Gennaio 2019

Il commissario regionale di Forza Italia Gianfranco Miccihé mostra i muscoli e rinfoltisce le schiere azzurre. Una notizia che dà respiro al suo progetto anche in vista delle prossime elezioni Europee di primavera.

Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

A formalizzare il passaggio nelle fila berlusconiane sono alcuni amministratori. E non si tratta di ingressi di poco conto. Tra questi c’è Fabrizio Ferrara, consigliere eletto nel Movimento 139 (di fede orlandiana), che si era candidato alle scorse elezioni regionali con il Pd ottenendo una valanga di voti.

La sua adesione al progetto di Miccichè spariglia le carte in consiglio comunale a Palermo, perchè la maggioranza di Leoluca Orlando, in seguito a questo passaggio clamoroso, perde di fatto un pezzo importante.

Oltre a lui, in queste ore vi sono altri ingressi importanti in Forza Italia. Un blocco di amministratori che sceglie Miccichè e gli azzurri: fra questi c’è Luciano Marino, sindaco di Lercara Friddi, Vito Rizzo, sindaco di Balestrate, Giovanni Marino, presidente del consiglio comunale di San Giuseppe Jato, ma a quanto pare anche altri consiglieri e assessori di vari comuni del Palermitano.

Il percorso che oggi intraprendo con Forza Italia – afferma Ferraraè la naturale conseguenza della mia piena sintonia con Gianfranco Miccichè su quei temi che, oggi più che mai, sono prioritari e fondamentali per il dibattito politico nazionale. Immigrazione, lavoro, sicurezza, sono argomenti sui quali la Sinistra ormai tace e coi quali Salvini gioca politicamente, alimentando una campagna d’odio a puro scopo elettorale”.

L’adesione di Ferrara e del suo gruppo di amministratori – commenta il commissario regionale di Forza Italia, Gianfranco Miccichè dimostra che Forza Italia sa valorizzare e riunire le migliori forze del territorio, ma soprattutto certifica che siamo ancora il naturale luogo di incontro e libero confronto di tutti i moderati. Forze che, pur provenendo da tradizioni politiche differenti, hanno fatto della buona amministrazione la loro bandiera e che oggi riconoscono in Forza Italia la casa comune di tutti i moderati e i liberali d’Italia, nonché l’unico argine alle derive populiste e ai disastri del governo giallo verde”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.