Miccichè: "Se passa il taglio dei vitalizi mi scuserò con gli ex deputati che vivranno solo con 1.300 euro al mese" :ilSicilia.it

La proposta è stata rinviata a settembre

Miccichè: “Se passa il taglio dei vitalizi mi scuserò con gli ex deputati che vivranno solo con 1.300 euro al mese”

31 Luglio 2018

Se dovesse passare il taglio dei vitalizi anche in Sicilia, andrò a chiedere personalmente scusa a quegli ex deputati ottantenni, tra cui ex presidenti della Regione, alcuni dei quali dovrebbero vivere con una pensione da 1.300 euro“. Così il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, a margine della cerimonia del ventaglio con la stampa parlamentare.

arsLa proposta di riduzione dei vitalizi, presentata dal M5s, è stata rinviata a settembre. “Vorrei però ricordare che i vitalizi sono stati eliminati quindi non c’è più cosa tagliare – ha aggiunto Miccichè – Quello che si propone è di togliere soldi a persone che oggi hanno 90 anni e che avevano i vitalizi di quarant’anni fa.

Personalmente non sono d’accordo – conclude –  se voteranno allora andrò a chiedere scusa agli ex deputati. Non so se questa è una cattiveria che funziona o una vendetta nei confronti di chi ha fatto politica. Spero che non passi, ma se passasse la applicheremo“.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.