Miccichè: "Sui vaccini il centrodestra prenda posizione. Amministrative? Per FI Risultati soddisfacenti" :ilSicilia.it

le dichiarazioni del coordinatore regionale forzista

Miccichè: “Sui vaccini il centrodestra prenda posizione. Amministrative? Per FI Risultati soddisfacenti”

di
14 Ottobre 2021

Sulle questioni vaccini e elezioni amministrative in Sicilia ha parlato Gianfranco Miccichè, Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica Primo Piano dell’agenzia di stampa Italpress.

“Se oggi conta di più essere moderati nella politica è perché la gente nei momenti di serenità si può dare al populismo, nei momenti di pericolo, no. Nei momenti di pericolo la gente vuole qualcuno che dia sicurezza, che garantisca. Se devo dare una responsabilità al centrodestra italiano è la posizione sui vaccini, le persone vogliono essere tranquille, non si può votare per qualcuno che dice prima si e poi no al vaccino, prima si e poi no al Green Pass. Mi appello ai leader di centrodestra perché oggi c’è bisogno di tranquillizzare la gente e le famiglie. I vaccini si devono fare, non ne possiamo fare a meno, inutile fare le manifestazioni no vax. Il populismo, la demagogia può valere per altri temi”.

“Forza Italia nel Sud ha dimostrato di avere una forza particolare. A distanza di una settimana dal risultato calabrese, anche in Sicilia le amministrative per Forza Italia sono andate bene. Abbiamo fatto un test elettorale, su 40 Comuni abbiamo preso 11 sindaci di Forza Italia. La nostra è stata l’unica lista che si è candidata ovunque, questo vuol dire che abbiamo una classe dirigente che territorialmente occupa tutta la Sicilia, abbiamo avuto risultati soddisfacenti, nei confronti dei 5 Stelle che prima ci staccavano di parecchio ma anche nel centrodestra anche se non di certo paragonabili ai nostri alleati”, ha poi aggiunto il presidente dell’Ars e coordinatore regionale del partito azzurro nell’Isola.

Dove il consenso moderato è più ampio, Forza Italia ha un risultato migliore, al di là di un merito anche della classe dirigente di ottimo livello, di capacità e attenzione territoriale. La politica – conclude Gianfranco Miccichè –  è saper stare in mezzo alla gente, intuire l’esigenza e far in modo di soddisfarla”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin