Migrante con coronavirus a Pozzallo, Minardo (Lega): "Stop agli sbarchi" :ilSicilia.it

La dichiarazione del deputato nazionale

Migrante con coronavirus a Pozzallo, Minardo (Lega): “Stop agli sbarchi”

10 Aprile 2020

Il ragazzo egiziano positivo al COVID -19 all’hot spot di Pozzallo, arrivato da Porto Empedocle, con altri 50 migranti sbarcati a Lampedusa, è la dimostrazione che gli  sbarchi in Sicilia e i trasferimenti di migranti, Vengano fermati Subito!“. A sottolinearlo è Il deputato nazionale della Lega Nino Minardo.

Un pensiero condiviso con il segretario regionale Stefano Candiani e i parlamentari della Lega in Sicilia.

Non si può mettere a rischio la salute, in nome di una melliflua accoglienza che vanifica gli sforzi dei Siciliani che, responsabilmente, osservano i dettami che ci impongono di stare in casa. La Sicilia può essere la prima regione a venire fuori da questo incubo. E la provincia di Ragusa è la più virtuosa in Italia come numero di contagi – spiega il deputato -.Tutto rischia di essere vanificato per una politica ‘buonista’, inadatta al periodo e lesiva dei Siciliani e della gente iblea. A rischio ci sono gli operatori sanitari che salvano vite umane a costo anche della loro vita, ci sono le forze di polizia costrette a condividere con i migranti, sbarchi, spostamenti e trasferimenti”.

“BASTA! E l’Alan Kurdi sbarchi nel Paese della sua ‘bandiera’ se vuole… Non in Italia! Non in Sicilia! Non a Pozzallo!” conclude Minardo.

LEGGI ANCHE

Coronavirus: positivo migrante a Pozzallo, il sindaco chiede di blindare l’hotspot

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.