Migranti, a Lampedusa nella notte sbarcano in 110 :ilSicilia.it

il fatto

Migranti, a Lampedusa nella notte sbarcano in 110

di
12 Giugno 2021

Ancora sbarchi a Lampedusa. Dopo una tregua durata quasi 10 giorni sulla più grande delle Pelagie sono ripresi gli approdi. Tra ieri e giovedì sono stati 113 i migranti che hanno raggiunto l’isola, nella notte appena trascorsa, invece, si sono registrati altri due eventi. Un barchino con 8 uomini di nazionalità tunisina è stato intercettato a 20 miglia a sud ovest dell’isola dagli uomini della Guardia di finanza.

I migranti sono stati trasbordati e l’imbarcazione lasciata alla deriva. Poco dopo al molo Favaloro hanno fatto ingresso i pattugliatori delle Fiamme gialle con 102 persone, tutti uomini di nazionalità subsahariana, rintracciati a 7 miglia a sud ovest da Lampedusa. Tutti, dopo un primo triage sanitario, sono stati condotti nell’hotspot di contrada Imbriacola.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin