Migranti: al via l'attivazione del centro permanenza rimpatrio a Trapani :ilSicilia.it
Trapani

accordo raggiunto tra asp e prefettura

Migranti: al via l’attivazione del centro permanenza rimpatrio a Trapani

di
21 Luglio 2021

Sicurezza e riconoscimento dei diritti sono alcuni tra i principi fondamentali alla base del protocollo d’intesa fra prefettura e azienda sanitaria provinciale di Trapani, sottoscritto dal prefetto Filippina Cocuzza e dal commissario straordinario dell’Asp di Trapani Paolo Zappalà per la prossima attivazione del Centro di permanenza per il rimpatrio di Trapani.

L’accordo definisce l’organizzazione dei servizi sanitari offerti dall’Asp per garantire agli ospiti del Centro di permanenza l’accesso alle prestazioni sanitarie oltre che quelle specialistiche nei presidi ospedalieri e distrettuali. L’intesa prevede inoltre il controllo epidemiologico Covid-19 dei migranti trattenuti presso il Cpr di Trapani, attraverso l’effettuazione di tamponi molecolari/test antigenici ai migranti irregolari in ingresso e in uscita dal Centro, al momento del rimpatrio nei Paesi di origine o in caso di trasferimento in altri Cpr.

Alla sottoscrizione dell’accordo hanno partecipato il capo del dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno, prefetto Michele di Bari, il prefetto Michela Lattarulo, direttore centrale dei servizi civili per l’immigrazione e l’asilo del Ministero dell’Interno, Antonio Sparaco, direttore dell’unità Centro salute globale, dipartimento di prevenzione dell’Asp di Trapani. Presenti inoltre Giuseppe Russi, comandante 3° Reparto Genio 16° Gruppo Genio Campale dell’Aeronautica Militare, incaricata dei lavori di ristrutturazione, il vice sindaco del comune di Trapani Vincenzo Abbruscato.

Nell’ambito della struttura del Cpr si trova anche la commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale, che potrà valutare con sollecitudine eventuali richieste ed esigenze di protezione internazionale che, pertanto, potranno essere esaminate con la tempestività che i casi richiedono, garantendo al cittadino straniero la doverosa assistenza nel pieno rispetto dei diritti umani.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.