Migranti, disabile abbandonato dagli scafisti sugli scogli a Favignana: salvato con un elicottero :ilSicilia.it
Trapani

l'intervento del Soccorso Alpino

Migranti, disabile abbandonato dagli scafisti sugli scogli a Favignana: salvato con un elicottero

di
18 Ottobre 2021

Un migrante paraplegico è stato abbandonato dagli scafisti con la sua carrozzina sugli scogli durante uno sbarco avvenuto sull’isola di Favignana da parte di 23 nordafricani. Il disabile è stato recuperato con un elicottero, grazie a un intervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e dell’82esimo Csar dell’Aeronautica Militare.

I soccorritori, che avevano tratto in salvo i suoi compagni, non sono riusciti a raggiungerlo via mare e vista anche la difficoltà di intervenire da terra trattandosi di una zona particolarmente impervia, la centrale del 118 ha chiesto l’intervento dell’elicottero. Dall’aeroporto di Trapani Birgi è decollato un HH 139A che, dopo aver imbarcato un tecnico di elisoccorso ha raggiunto Favignana. I soccorritori si sono calati col verricello, hanno sistemato il disabile su una barella e lo hanno issato a bordo col verricello per trasferirlo all’ospedale di Trapani. Sul posto per assistenza era presente anche personale medico del 118.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.