Migranti, Martello incontra Fico: "Basta tweet, serve concretezza" :ilSicilia.it

la dichiarazione del sindaco di Lampedusa

Migranti, Martello incontra Fico: “Basta tweet, serve concretezza”

di
2 Ottobre 2020

“Basta con annunci e proclami, non sono provvedimenti da prendere con un tweet o con altre diavolerie sui social. Servono risposte per iscritto e nel Parlamento –conclude-  domani il sindaco Martello, come gli anni precedenti, sarà a bordo di un peschereccio per deporre una corona di fiori nel punto di mare del naufragio.” Lo dice il sindaco di Lampedusa Salvatore Martello al termine dell’incontro con il Presidente della Camera Roberto Fico a Montecitorio.

Nel corso dell’incontro alla Camera sono intervenuti Nazzarena Zorzella (ASGI – Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione), Roberta Rughetti (Amref Healt Africa) e Ugo Melchionda (GREI250), che insieme hanno illustrato alcune valutazioni legate all’esperienza di Lampedusa in relazione all’impatto dei flussi migratori.

È stata inoltre ricordata la campagna per chiedere che il 3 ottobre diventi “Giornata Europea della Memoria e dell’Accoglienza” promossa dal progetto Snapshots from the Borders, che vede il Comune di Lampedusa e Linosa ente capofila e coinvolge 35 partner di 13 Paesi UE fra i quali 19 Città ed Isole di confine, impegnate in prima linea sul fronte dell’accoglienza e dell’integrazione.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin